Apple inizia a richiedere le app aggiornate per iOS 8 e per i 64-bit

21 ottobre 2014 Nessun commento

Apple ha informato nella giornata di oggi gli sviluppatori di app per iOS a riguardo di alcune nuove linee guida nello sviluppo. Ora la società californiana chiede agli sviluppatori di iniziare ad aggiornare le app e a creare le nuove app sfruttando le nuove SDK per iOS 8 e sfruttando la compatibilità con i 64-bit dei processori. Certo, questa notizia non sorprende perchè con iOS 7 avevamo visto la stessa cosa, però è interessante notare come Apple voglia spingere molto sullo sviluppo delle app per i 64-bit. Ovviamente i benefici sarebbero tutti per gli utenti in quanto avere applicazioni aggiornate e ottimizzate per sfruttare al meglio i processori, migliora molto l’esperienza dell’utente. Ora è stato inviato l’avviso, ma dal 1 Febbraio 2015 le app che non avranno questi requisiti non saranno accettate su App Store. Ovviamente le app già presenti sullo store non verranno eliminate, ma potranno essere aggiornate solo se compatibili con queste direttive. [via]

Source

Tag:

Apple rilascia Xcode 6.1 con il supporto ad iOS 8.1 e a OS X Yosemite

21 ottobre 2014 Nessun commento

Apple ha rilasciato Xcode 6.1, la nuova versione del tool di sviluppo per Mac che consente di sviluppare applicazioni per iOS e OS X. La nuova versione di Xcode per Mac, la 6.1 contiene le SDK aggiornate per iOS 8.1, OS X 10.10 Yosemite e OS X 10.9 Mavericks. Ora quindi il tool di sviluppo di Apple, che fornisce tutti gli strumenti utili per creare applicazioni per Mac e dispositivi iOS è pronto a supportare i nuovissimi sistemi di Apple, iOS 8.1 per quanto riguarda i sistemi mobile e OS X 10.10 Yosemite per i sistemi desktop. Inoltre viene aggiunto anche il supporto per Swift nella programmazione di app per Mac. Se siete interessati ad Xcode per Mac potete scaricarlo dal Mac App Store oppure dal portale degli sviluppatori, se siete iscritti. [via]

Source

Tag:

L’app dell’Apple Store si aggiorna con il supporto ad Apple Pay

20 ottobre 2014 Nessun commento

La prima applicazione ad essere aggiornata con il supporto ad Apple Pay su App Store non poteva non essere l’app ufficiale dell’Apple Store. L’app è stata aggiornata con il supporto ai pagamenti online con Apple Pay. Come appena accennato, l’applicazione per iOS dell’Apple Store si è aggiornata portando la compatibilità con il nuovo sistema di pagamenti Apple Pay, che è da qualche minuto attivo grazie ad iOS 8.1. Ovviamente l’aggiornamento per noi “italiani” riguarda solo “diversi miglioramenti e prestazioni ottimizzate”, ma negli Stati Uniti porta finalmente il sistema Apple Pay a portata di Touch ID. Ora quindi sarà possibile effettuare acquisti in modo semplice: basterà registrare la propria carta di credito in Apple Pay e pagare con il Touch ID. Il servizio di pagamento introdotto da Apple per ora è disponibile solo negli Stati Uniti. Speriamo che in breve tempo possa espandersi. Ricordiamo che a breve sono attesi aggiornamenti di altre app, soprattutto di quelle in partnership con Apple, che guadagneranno il supporto ad Apple Pay. [via]

Source

Tag:

Disponibile un piccolo aggiornamento per Apple TV

20 ottobre 2014 Nessun commento

E’ apparso, poco dopo l’arrivo di iOS 8.1 anche un aggiornamento per Apple TV. Ora il set-top box di Apple è compatibile pienamente con iOS 8.1. Per ora, a parte la compatibilità con iOS 8.1, il nuovo aggiornamento per Apple TV (il firmware è il 7.0.1) non sembra portare grandi novità. Se verranno fuori novità importanti o comunque di rilievo vi aggiorneremo. Potete eseguire l’aggiornamento via OTA tramite Apple TV. [via]  

Source

Tag:

Jabra Revo senza e con wireless/bluetooth in offerta su Amazon

20 ottobre 2014 Nessun commento

Le “Jabra Revo” sono delle cuffie dalle caratteristiche straordinarie, solitamente disponibili a prezzi abbastanza elevati. Ovviamente maggiore è la qualità e più alto è il prezzo. Per fortuna però, su Amazon Italia e Germania abbiamo trovato due valida offerte che vogliamo subito condividere con voi. Iniziamo subito con la promozione Amazon Italia che vede in offerta le Jabra Revo cuffie On-Ear, solitamente disponibili al prezzo di 149,99 €, ora ribassato a soli 72,99 € con SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE. Uno sconto pari al 51% del prezzo totale. Queste cuffie non sono dotate di connettività senza fili, ma dispongono del connettore mini-cuffia stereo 3.5 mm, modalità di uscita audio stereo ed adatte per qualsiasi tipo di dispositivo che dispone del jack compatibile, tra cui computer, smartphone, tablet, lettori digitali e tanto altro ancora. Molto comodo il telecomando incorporato con cui è possibile controllare il volume, play e pausa. Per saperne di più e per procedere con l’acquisto ti rimandiamo subito alla pagina ufficiale disponibile su Amazon Italia. Per quanto riguarda, invece, le Jabra Revo Wireless Bluetooth, su Amazon Italia (clic qui) risultano disponibili a 190,16 €. Ecco perché ci siamo fatti un giro nella versione tedesca dello store e abbiamo subito scoperto che sono disponibili ad un prezzo inferiore. Su Amazone Germania, le Jabra Revo Wireless Bluetooth sono ora in offerta a 145,72 €. Aggiungendo le spese di spedizione in Italia, si arriva ad un totale di 156,31 €, ovvero un risparmio di quasi 40.00 €. In collaborazione con Dolby Surround, ecco un suono potente per il telefono mobile, ancora migliore grazie a Dolby Digital Plus. Con l’esclusiva App Sound di Jabra, Dolby Digital Plus offre un suono pieno e ricco, che richiama alla vita il dispositivo e riproduce la musica con molta profondità e dimensione.High Definition Dolby Digital Plus per un suono migliore grazie

Source

Tag:

iCloud Photo Library finalmente disponibile con iOS 8.1 [AGGIORNATO]

20 ottobre 2014 Nessun commento

Con l’introduzione di iOS 8.1 esce dalla beta la funzione più interessante sul piano fotografia. Ora infatti è disponibile per tutti iCloud Photo Library, un servizio che amplia gli orizzonti di storage e di sincronizzazione delle nostre immagini su tutti i nostri dispositivi. Cos’è iCloud Photo Library? iCloud Photo Library, utilizzabile indipendentemente dallo streaming regolare, ci permette di caricare le foto sul cloud a risoluzione massima e di conservarle per sempre, senza più né il limite dei 1000 scatti né dei 30 giorni presente nello streaming regolare di iCloud. La foto quindi è sia sui dispositivi, sia su iCloud ma è permanente e non risente dei 30 giorni limite. Proprio perchè la foto è sia sui dispositivi, sia su iCloud, la foto viene conteggiata tra i GB di iCloud che vengono quindi consumati se avete tante foto o video (prima con lo streaming foto, le foto non consumavano spazio sui 5GB perchè si parlava di foto temporanee e limitate anche nel numero). Ricordiamo rapidamente invece che iCloud Drive arriverà in contemporanea con iCloud Photo Library e condividerà lo stesso spazio di iCloud Photo Library. Questo servizio permetterà a noi utenti di archiviare su iCloud tutti i tipi di file, per averli sempre a portata di mano su tutti i nostri dispositivi, sia desktop sia mobile. Ora la funzione è attivabile dalle impostazioni di iOS, alla sezione “foto e fotocamera” ed è in versione beta pubblica, quindi potremo beneficiarne senza il rischio che “qualcosa possa andare storto”. Aggiornamento ore 19:54 – Segnaliamo che la dicitura “beta” è ancora presente nelle impostazioni di sistema, alla voce “iCloud Photo Library” (che in italiano è diventata Libreria foto di iCloud) anche se, come detto in questo nostro articolo, oggi Apple aveva annunciato che la funzione sarebbe uscita dalla fase beta.

Source

Tag:

Con iOS 8.1 arrivano gli SMS su Mac tramite Handoff

20 ottobre 2014 Nessun commento

Ci siamo, ora con iOS 8.1 i nostri Mac e i nostri iPhone raggiungono la perfetta sincronia. Parliamo di Handoff, ovvero della nuova frontiera dell’integrazione tra i dispositivi iOS di Apple. Ora arrivano quindi anche gli SMS su Mac. Con l’aggiornamento ad iOS 8.1 potremo sfruttare la rete del nostro cellulare per inviare anche dei messaggi SMS dal nostro Mac. Non solo iMessage quindi, anche normalissimi SMS. Molto comodo effettivamente poter accedere adesso anche a questa funzione direttamente dal Mac. Potremo quindi, oltre a iniziare un’operazione e poi completarla su Mac, anche inviare messaggi SMS direttamente dal Mac. Ovviamente l’iPhone deve essere vicino, con il Bluetooth acceso e connesso alla stessa rete WiFi del Mac. Con questo aggiornamento si chiude il cerchio dei nostri dispositivi: da Mac e dagli altri dispositivi iOS ora potremo senza problemi eseguire operazioni  continuandole sugli altri device, effettuare chiamate telefoniche o FaceTime, inviare iMessage e ora SMS. Ovviamente dovrete abilitare la funzione dalle impostazioni di iOS 8.1, recandovi alla voce “Messaggi” e selezionando l’opzione “Inoltro messaggi di testo”. Potremo, da questa sezione, anche scegliere quali dispositivi abilitare all’invio dei messaggi SMS. Sono elencati tutti i nostri Mac e noi potremo scegliere quali abilitare. Una volta scelti i Mac da abilitare, dovremo inserire il codice che apparirà sullo schermo dei Mac selezionati, all’interno dell’applicazione “Messaggi” per confermare l’abbinamento.

Source

Tag:

Spotufy presenta il “piano famiglia”: fino a 5 abbonamenti ad un prezzo scontato

20 ottobre 2014 Nessun commento

Spotify ha recentemente annunciato un nuovo “piano famiglia” per consentire ai membri della stessa famiglia di iscriversi al servizio ad un prezzo scontato rispetto al normale abbonamento premium.   Spotify ha annunciato una nuova interessante novità per quanto riguarda la propria offerta con l’obiettivo di accogliere una richiesta che da tempo gli utenti aspettavano. Si tratta di un nuovo “piano famiglia” che permetterà a fino a 5 membri della medesima famiglia di condividere lo stesso account contemporaneamente ad un prezzo ridotto rispetto all’abbonamento completo al piano Premium. Attualmente il piano famiglia di Spotify prevede che fino a 5 persone possano sfruttare le feature del piano Premium a prezzi ridotti, senza dover quindi ascoltare intermezzi pubblicitari o l’obbligo di riprodurre brani casuali da dispositivi mobile. Ecco di seguito i prezzi del nuovo piano famiglia a seconda del numero di persone: 2 utenti: 14,99$; 3 utenti: 19,99$; 4 utenti: 24,99$; 5 utenti: 29,99$. Si tratta di un risparmio considerevole se si considera come un solo abbonamento Premium al mese costi 9,99$. Questo nuovo piano famiglia arriverà nel corso delle prossime settimane. Probabilmente i costi italiani saranno simili a quelli in dollari, se non identici. Fonte: 9to5Mac

Source

Tag:

Vampire Tribunals disponibile anche in Italia per iOS

20 ottobre 2014 Nessun commento

Clazz Games ha annunciato l’uscita globale di Vampire Tribunals, il nuovo titolo che si ispira a Ingress di Google, finalmente disponibile in tutto il mondo sia per iOS che per Android, dopo un periodo di early access e di pre-beta in soltanto alcuni Store. Vampire TribunalsClazz Entertainment, Inc.Categoria: GiochiGratis In Vampire Ttribunals indosserete i panni di un mezz’uomo, un damphyr, con l’abilità di riconoscere i vampiri e i demoni che vivono nel nostro mondo: dovrete andare alla caccia di questi acquisendo potere e scovandoli nel vicinato, volando nella vostra città. Con un accesso immediato, che vi permetterà di giocare anche 30 secondi e comunque riuscire a procedere nell’avventura e nell’esperienza, con un’integrazione immediata e funzionale dei social network, che vi permetterà di urlare o di sussurrare ai vostri contatti di Facebook o Twitter, potrete anche scovare vampiri o altri membri di Vampire Tribunals, mezz’uomini come voi, camminando nella vostra città o viaggiando per altri posti del mondo. Inizierete ovviamente da casa vostra, o dal posto in cui il vostro iDevice vi geolocalizzerà, e partirete alla scoperta dei vampiri disseminati nella vostra città. Oltre alla caccia ordinaria e quotidiana potrete anche impegnarvi nelle Dynamic Quests e nei World Events, attraverso i quali potrete esplorare tutte le regioni dell’universo dei vampiri, viaggiando da Istanbul alla California incontrando creature mitiche come Creatrix, un vampiro con il potere di svegliare migliaia di servitori. Dopo aver inserito il vostro nome da vampiro e dopo aver confermato la vostra email, quindi, sarete pronti a lanciarvi in questa nuova avventura, in un sistema che, come detto anche poc’anzi, prova a emulare Ingress cercando di dargli maggior linfa vitale sfruttando le atmosfere dark e tralasciando lo sci-fi. Vampire Tribunals è disponibile gratuitamente per iOS, adesso in tutto il mondo, soltanto in lingua inglese.

Source

Tag:

Compri l’iPhone 6 Plus? China Unicom ti allarga la tasca dei pantaloni!

20 ottobre 2014 Nessun commento

Ai cinesi piace l’iPhone 6 Plus, ma c’è un problema: le tasche dei pantaloni che si usano in Cina sono troppo piccole per poter contenere il dispositivo. E allora, ecco la soluzione offerta da China Unicom! China Unicom, uno dei principali vettori di tutta la Cina, ha assunto dei sarti che all’interno del negozio di Shanghai allargano gratuitamente le tasche dei pantaloni di tutti gli utenti che hanno acquistato un iPhone 6 Plus! Tanti sono i clienti che, dopo aver acquistato l’iPhone presso China Unicom, hanno deciso di farsi allargare le tasche dei pantaloni, anche se quella dell’operatore asiatico sembra essere più una trovata pubblicitaria che altro, visto che in Cina sono almeno 2 anni che gli smartphone più venduti hanno schermi da almeno 5.5 pollici. [via]    

Source

Tag: