iOS 11 ignora automaticamente la connessione wifi lenta

23 luglio 2017 Nessun commento

Continuano i lavori di miglioramento per iOS 11. Tra le tante novità che abbiamo già potuto vedere, emerge un’altra interessante feature che renderà i nostri dispositivi Apple sempre più concreti durante le varie operazioni.

Un iPhone sempre più intelligente, capace di capire quale soluzione è in grado di soddisfare maggiormente le nostre esigenze. Tra le tante novità che abbiamo già avuto modo di mostrarvi, oggi vi segnaliamo un’altra interessante feature che potremo sfruttare con il nuovo sistema operativo Apple. Secondo quanto riportato da cultofmac.com, i nostri dispostivi Apple saranno in grado di valutare autonomamente una connessione ad internet, rinunciando di connettersi se dovesse risultare troppo lenta. Tale funzione viene individuata con il nome “Ask Join Networks” e dovrebbe essere utile soprattutto quando si ha la possibilità di connettersi a più reti wifi. Attivando tale impostazione, l’iPhone valuterà automaticamente le varie reti disponibili, scegliendo per voi la rete wifi più veloce.
A confermare tale funzione uno screenshot pubblicato su Twitter da Ryan Jones‏. 

Tale funzione è sicuramente utile quando si hanno a disposizione tante reti wifi a cui potersi connettere. Il Wi-Fi libero in Italia non è ancora una realtà molto presente, ma in grandi città estere gli utenti possono usufruire di connessioni pubbliche per potersi collegare ad internet. In tal caso, iOS 11 riconoscerà la rete wifi più lenta, evitandola automaticamente. La nuova funzione è ancora in fase di test e verrà sicuramente migliorata ulteriormente prima del rilascio ufficiale di iOS 11.
Link all’articolo originale: iOS 11 ignora automaticamente la connessione wifi lenta

Source

Tag:

Pokémon GO Fest: problemi ai server, Niantic si scusa

23 luglio 2017 Nessun commento

C’era grande attesa per la prima Pokémon Go Fest, l’evento che si è tenuto a Chicago e che ha coinvolto utenti da tutto il mondo. Nonostante le grandi promesse di Niantic, l’evento non ha soddisfatto le aspettative: problemi ai server hanno reso praticamente impossibile giocare, e ora l’azienda promette di rimborsare tutti coloro che hanno partecipato.

Pokémon GO Fest ha attirato circa 20.000 partecipanti al Grant Park di Chicago, con organizzatori e giocatori che inizialmente erano preoccupati solo per le condizioni meteo. Purtroppo, però, l’attenzione si è subito spostata sui problemi logistici. In pratica, è stato impossibile giocare.
Il problema più grave è stato che tutte le reti cellulari hanno smesso di funzionare una volta che 20.000 persone hanno provato a connettersi nello stesso momento e nello stesso luogo. E senza una rete cellulare, Pokémon Go è inutilizzabile.
Inoltre, anche chi è riuscito a connettersi non è riuscito a giocare per problemi ai server di Niantic. Ad esempio, provando a toccare un Pokèmon Leggendario per catturarlo, sullo schermo compariva subito un messaggio di errore. E la promessa di rendere disponibili queste rare creature è uno dei motivi principali che ha spinto tante persone a partecipare all’evento.

Per scusarsi con i suoi utenti, Niantic rimborserà tutti i partecipanti iscritti all’evento con 100$ di Poké Coins. Gli utenti interessati riceveranno presto una e-mail con tutte le informazioni. Inoltre, Niantic ha aumentato il raggio della Go Fest a quasi 4 km dal centro di Chicago, così da ridurre i carichi sui server.
Link all’articolo originale: Pokémon GO Fest: problemi ai server, Niantic si scusa

Source

Tag:

L’AGCOM multa 3 Italia per la rimodulazione dell’LTE

23 luglio 2017 Nessun commento

La pratica di rimodulazione dell’LTE da parte di 3 Italia è finita nel mirino dell’AGCOM, che nella giornata di ieri ha condannato l’operatore per aver reso a pagamento un’opzione inizialmente gratuita.

3 Italia aveva inizialmente pubblicizzato l’opzione LTE come gratuita per molti clienti, per poi rimodularla e prevedere un costo di 1€ al mese. Questa pratica è stata considerata scorretta da parte dell’AGCOM, che ha condannato 3 Italia al pagamento di una multa da 580.000€:
In relazione alla trasparenza, immediatezza e completezza delle informazioni relative alla modifica delle condizioni economiche dell’opzione “4G LTE”, la Società ha fornito ai propri clienti una informativa incompleta con particolare riferimento alla decorrenza della variazione del prezzo richiesto per fruire della navigazione ad alta velocità e ai termini e modalità per esercitare il diritto di recesso. La Società, omettendo di evidenziare elementi contrattuali rilevanti, ha condizionato il diritto di scelta degli utenti e, in relazione ai clienti che non hanno ricevuto alcuna informativa, non ha adottato misure di tutela efficaci al fine di evitare addebiti inconsapevoli. La violazione, la quale ha determinato un rilevante vantaggio economico per la Società, può ritenersi, pertanto, di entità molto consistente, sotto il profilo del danno cagionato a un rilevante numero di utenti, e di durata prolungata; La Società, dopo l’avvio del procedimento sanzionatorio de quo, non solo non ha intrapreso alcuna iniziativa utile a eliminare o attenuare gli effetti pregiudizievoli della condotta censurata, ma ha avviato una nuova campagna di rimodulazione delle condizioni di offerta dell’opzione 4G (decorrente dal 18 aprile 2017), non assolvendo, neanche in questo caso, agli obblighi vigenti in materia di trasparenza e completezza delle informazioni e diritto di recesso.
 
Link all’articolo originale: L’AGCOM multa 3 Italia per la rimodulazione dell’LTE

Source

Tag:

Mellon, l’app per condividere gli annunci di vendita e acquisto con i tuoi amici

23 luglio 2017 Nessun commento

A differenza delle tante app che permettono di vendere oggetti a qualsiasi persona interessata, Mellon propone un approccio diverso e più intimo: tutti gli annunci vengono condivisi soltanto tra i propri amici (e agli amici degli amici), per garantire una maggiore sicurezza sia per il venditore che per l’acquirente.

Mellon consente di condividere gli annunci tra i tuoi amici e la tua community, formata sempre da persone con cui siamo “collegati). Su Mellon è possibile postare vari tipi di inserzioni, come oggetti usati, case in affitto, ma anche opportunità di lavoro Su Mellon vedrai solo gli annunci pubblicati dai tuoi amici di Facebook (ed i tuoi contatti della rubrica telefonica) e quelli degli amici dei tuoi amici. Lo stesso accadrà per le offerte che pubblicherai. In questo modo viene garantita una certa sicurezza, perché avrai a che fare solo con persone che appartengono già alla tua community di conoscenze. Potrai quindi acquistare un oggetto da un amico, ma anche affittare la casa per il weekend a persone che conosci o che ti vengono presentate da altri amici. E’ anche possibile trovare una babysitter, un idraulico e qualsiasi altro servizio offerto dagli utenti della community.
Con questa app, puoi postare i tuoi annunci in pochi secondi e guadagnare subito vendendo o anche solo affittando cose che non ti servono più, ma puoi anche cercare nuove opportunità di lavoro. Se non trovi qualcosa, puoi chiederla: un Mac usato, un dog sitter, un divano, una casa da affittare per pochi giorni. La community è pronta a fornire ogni risposta (e tu stesso potrai offrire oggetti o servizi). I pagamenti possono avvenire sia in contanti che tramite PayPal. E con la chat integrata è possibile interagire velocemente con l’altra parte.
Mellon si scarica gratis dall’App Store.
Link all’articolo originale: Mellon, l’app per condividere gli annunci di vendita e acquisto con i tuoi

Source

Tag:

Apple Park, ecco la situazione dei lavori

23 luglio 2017 Nessun commento

Su YouTube è disponibile un nuovo video che mostra lo stato attuale dei lavori all’Apple Park.

Il video è stato registrato pochi giorni fa e mostra diverse novità soprattutto per quanto riguarda i lavori intorno alla struttura principale. Nello specifico, si nota la presenza di molti più alberi rispetto ad un mese fa, segno che Apple sta ultimando gli ultimi dettagli prima dell’apertura ufficiale.
Alla fine, saranno piantati ben 9.000 alberi in tutto il Park, grazie al lavoro di uno specialista scelto direttamente da Steve Jobs alcuni anni fa. Uno dei sogni di Jobs, infatti, era ricreare in questo campus quello che era il microcosmo di alberi e vegetazione tipico della vecchia Silicon Valley, quando si diceva che vi erano “più alberi da frutto che ingegneri”.

Inoltre, Apple sta concentrando gli ultimi sforzi per completare i lavori di tutti gli edifici aperti al pubblico, che dovranno chiaramente essere pronti per l’apertura ufficiale. Nel Visitor’s Center, ad esempio, saranno aperti un Apple Store e un ristorante aperto al pubblico.
Link all’articolo originale: Apple Park, ecco la situazione dei lavori

Source

Tag:

Google Duo aggiunge i log delle chiamate nell’app nativa

23 luglio 2017 Nessun commento

Google ha aggiornato Duo, applicazione semplice da utilizzare che permette di avviare una videochiamata con un altro utente.

Duo è un’app per videochiamate e chiamate audio tra due utenti, rogettata per essere affidabile e veloce. E’ possibile chiamare i contatti con un solo tocco, utilizzando un’interfaccia semplice da gestire e concentrata unicamente sul video, senza altre funzioni accessorie. Il servizio non richiede una connessione ad alta velocità e può essere utilizzato senza problemi anche in 3G. Duo è multi-piattaforma e funziona sia su iOS che su Android.
Con questo aggiornamento, la cronologia delle videochiamate Duo viene mostrata anche nell’app nativa di iOS, con apposita icona identificativa.
L’app è disponibile gratuitamente da questo link.
Link all’articolo originale: Google Duo aggiunge i log delle chiamate nell’app nativa

Source

Tag:

Layton’s Mystery Journey, la nuova avventura della storica serie

23 luglio 2017 Nessun commento

Arriva su App Store “Layton’s Mystery Journey: Katrielle e il complotto dei milionari”, un puzzle-adventure game ricco di sfide e nato per celebrare i 10 anni della serie Layton Mistery Journey.

I giocatori uniranno le forze con Katrielle Layton in una misteriosa avventura attraverso il cuore di Londra visto che la giovane investigatrice verrà imbrigliata in una serie di rompicapo. Verrete trascinati da una parte all’altra di Londra, tra i suoi monumenti e landmark, risolvendo enigmi caso dopo caso, scoprendo indizi e rivelando misteri. All’interno del gioco troverete la più ampia gamma di puzzle dell’intero franchise. Inoltre i giocatori potranno scegliere tra vari outfit per Katrielle, e potranno customizzare l’Agenzia di Investigazione Layton e giocare ad alcuni mini-game avanzando nella storia principale.

Seguirai Katrielle Layton nel cuore di Londra, dove verrà coinvolta in un’intricata missione che avrà inizio con la ricerca del padre scomparso, il Professor Hershel Layton. Insieme a Kat dovrai quindi visitare tutti i monumenti più famosi di Londra, dal Palazzo di Westminster a Tower Bridge, seguendo la protagonista a bordo della sua fidata bicicletta, risolvendo un caso assurdo dopo l’altro finché non scoprirà involontariamente il misterioso complotto dei milionari.
Il gioco è disponibile su app Store al prezzo di 17,99€.
Link all’articolo originale: Layton’s Mystery Journey, la nuova avventura della storica serie

Source

Tag:

Apple denunciata: “La mia casa bruciata a causa di un iPhone 4!”

23 luglio 2017 Nessun commento

Un incendio, una casa quasi distrutta e la compagnia assicurativa del proprietario che denuncia Apple. Ecco perchè.

La compagnia assicurativa di un uomo del Wisconsin ha denunciato Apple dopo che la casa del tale Xai Thao è andata a fuoco per colpa – dicono – di un iPhone 4. La compagnia State Farm ha detto che l’incendio è stato causato d aun difetto della batteria montata su iPhone 4, che si è surriscaldata e ha preso fuoco. Thao afferma che il suo iPhone montava la batteria originale.
Thao e la State Farm chiedono Ad Apple 75.000 dollari di danni, visto che l’incendio sarebbe stato provocato da un iPhone 4 “difettoso e pericoloso”.
A parte il Note 7 che aveva una percentuale molto più alta della media, quasi tutti gli smartphone hanno raramente avuto problemi di questo tipo, iPhone compresi. Si tratta di difetti sporadici, che spesso vengono causati dall’utilizzo di cavi o alimentatori non originali. Non sappiamo se è questo il caso, ma ora sarà il giudice a fare chiarezza.
Link all’articolo originale: Apple denunciata: “La mia casa bruciata a causa di un iPhone 4!”

Source

Tag:

iOS 11: è davvero brutto su schermi piccoli? – iPhoneItalia Podcast #159

23 luglio 2017 Nessun commento

Ci stiamo avvicinando alla fine di questa entusiasmante stagione di iPhoneItalia Podcast e già non vediamo l’ora di accompagnarvi fino al keynote di presentazione dei nuovi iPhone 8. In questo episodio parliamo sia di questo che…di molto altro!

Cominciamo ancora una volta ringraziandovi del fatto che, tramite commenti e feedback rilasciati attraverso i social, state seguendo con entusiasmo e sempre più numerosi il nostro Podcast disponibile all’ascolto non solo attraverso i consueti canali per i Podcast, ma anche attraverso YouTube. Con i vostri ascolti stiamo scalando le classifiche di iTunes e ne siamo davvero contenti! Abbiamo di recente apportato qualche cambiamento tecnico ed ora il nostro Podcast è ospitato sui server di Spreaker: riusciremo così a migliorarci, interagire in diretta con voi coinvolgendovi come mai prima! Il nostro consiglio è quello di scaricare l’app di Spreaker disponibile su AppStore e seguirci proprio attraverso questa piattaforma.
La settimana appena trascorsa non è stata poi così ricca di news, ma abbiamo potuto provare per voi un mockup del prossimo presunto iPhone 8. In questo episodio vi diciamo cosa ne pensiamo, vi parliamo di iOS 11 e…di molto altro! Attendiamo inoltre, come sempre, i vostri numerosi commenti!
Se ancora non lo avete fatto, abbonatevi al nostro Podcast via Spreaker, iTunes o le altre piattaforme Podcast. Non vedete l’ora di ascoltare la puntata? Potete farlo anche attraverso questo articolo.
Link all’articolo originale: iOS 11: è davvero brutto su schermi piccoli? – iPhoneItalia Podcast #159

Source

Tag:

India, Apple contribuirà a rendere più veloci i treni

22 luglio 2017 Nessun commento

Il governo indiano starebbe parlando con Apple per avviare una nuova partnership che potrebbe portare all’ammodernamento di alcune parti della rete ferroviaria del paese.

Apple sta parlando da diversi mesi con il governo indiano per aumentare la sua presenza in India tramite l’apertura di nuovi Apple Store e la vendita di iPhone ricondizionati, il cui prezzo sarebbe più in linea con le possibilità della popolazione. Il governo ha però chiesto diverse garanzie, come l’apertura (già avvenuta) di uno stabilimento per la produzione degli iPhone e altri investimenti che Apple dovrà portare in India.
Tra questi, ci sarebbe anche quello relativo alla rete ferroviaria: Apple fornirà tutte le conoscenze tecnologiche per migliorare la rete ferroviaria e rendere più veloci i treni nella tratta Delhi-Mumbai e Delhi-Kolkata. Questo investimento potrebbe servire anche ad Apple, visto che a Delhi dovrebbero essere aperti diversi store nei prossimi mesi.
Link all’articolo originale: India, Apple contribuirà a rendere più veloci i treni

Source

Tag: