Archivio

Archivio per giugno 2012

iPhone 5: tra nuovi connettori e nuovi display

26 giugno 2012 Nessun commento

Uno smartphone che lascerà Samsung anni luce indietro. Questo potrebbe essere iPhone 5, almeno secondo le parole Terry Gou, CEO di Foxconn, che meno di una settimana fa aveva gettato benzina sul fuoco, andando a parlare direttamente dei suoi diretti concorrenti, quei coreani che già una volta aveva definito privi di onore. Ma vediamolo insieme questo iPhone 5, smartphone che si preannuncia ricco di novità.

Display da 4 pollici?

Al 99% si. Apple abbandonerà il classico formato da 3.5” in 3:2, per dirigersi verso schermi di ampiezza maggiore. I maligni dicono che lo farà per scimmiottare la concorrenza, gli altri invece credono che, comunque andrà, sarà sicuramente diverso dai vari Nexus, Galaxy e Note. Per gli sviluppatori, intervistati durante il WWDC della scorsa settimana, non sarebbe un problema, e milioni di persone si preparano a dare l’addio ai cari vecchi 3.5” di iPhone 4S.

NFC, ovvero pagare con iPhone

Ne abbiamo parlato fino allo sfinimento. Apple ha il più grande database di carte di credito al mondo, e potrebbe sfruttare questa leva per entrare a gamba tesa nel mercato dei sistemi di pagamento. Le vostre VISA potrebbero diventare solo un lontano e sbiadito ricordo. Pagherete con il vostro iPhone 5, utilizzando una tecnologia che Apple ha già brevettato. E le mille carte di credito che siete costretti a portarvi dietro saranno solo un brutto ricordo.

Materiali: largo a LiquidMetal e Gorilla Glass 2?

iPhone 5 potrebbe essere lo smartphone a segnare il passaggio ad un utilizzo un pizzico più importante di LiquidMetal, speciale lega metallica per la quale Apple ha ancora 2 anni di esclusiva di utilizzo. Un case completamente in LiquidMetal sembra ancora impensabile, in quanto l’azienda che produce il prezioso “metallo liquido” ha detto di non essere in grado ancora di produrne così tanto.

Per il vetro invece si dovrebbe passare a Gorilla Glass 2, seconda versione del popolare vetro ultraresistente, che garantirebbe la stessa durevolezza a spessori pressoché dimezzati.

Tutto il resto:

Se quanto avete letto sopra è praticamente quasi confermato, c’è ancora spazio per stuzzicare la vostra fantasia di melamaniaci. Parliamo ovviamente di quelle funzionalità la cui presenza è ancora piuttosto incerta: connettività LTE, schermi a feedback tattile, nuovi processori e risoluzioni ancora più alte.

Chi più ne ha più ne metta. La macchina dei rumors che riguardano iPhone 5 è appena partita.

Tag:

Google non abbandonerà iOS ed è già al lavoro per un’applicazione mappe completamente rivista

26 giugno 2012 Nessun commento

Con l’arrivo di iOS 6 e la decisione da parte di Apple di abbandonare il celebre Google Maps, il servizio mappe del colosso di Mountain View, per introdurre un sistema mappe completamente proprietario, in molti si erano chiesti quali sarebbero state le contro mosse di Google. Le prime indiscrezioni, per altro di un certo peso, arrivano direttamente da Jeff Huber, senior vice president di Google che, sul suo account di Google+, ha risposto ad alcune domande poste da alcuni utenti sul futuro del servizio mappe sui dispositivi iOS.

 

Stringato il messaggio di Huber ma decisamente efficace. Google sta continuando a lavorare su Google Maps per iOS. E’ quindi altamente probabile che Google sia già al lavoro su un’applicazione completamente proprietaria per portare la sua invidiabile esperienza nel campo del servizio mappe su iOS, servizio che, a detta di Huber, verrà ulteriormente migliorato.

Certamente una buona notizia per i tanti estimatori del servizio, o chi, per divertimento o per lavoro, temeva di poter perdere l’utilizzo dell’utilissima funziona di Street View sul proprio iPhone.
Pare anche che Google stia abbassando i costi dell’utilizzo delle API per gli sviluppatori di terze parti (come Forsquare e Zillow) che sfruttano il proprio servizio di mappe.

Prima che Apple presentasse iOS 6 e la propria intenzione di “sganciarsi” da Google Maps, la stessa Google aveva annunciato l’introduzione del servizio mappe in 3D e una nuova app disponibile anche per i dispotivivi iOS. Forse avremo più notizie durante il Google I/O la prossima settimana e certamente non mancheremo di tenervi informati sulla questione.

Si fa e si farà dura la competizione tra Apple e Google in questo frangente e questa non può che essere una buona notizia per noi utenti. Quando la concorrenza si fa feroce i primi a poterne beneficiare siamo proprio noi utenti cosicché probabilmente anche i possessori di iPhone 4 e 3GS avranno il loro servizio mappe migliorato e la navigazione in 3D. Solo che, paradossalmente, sarà powered by Google.

Via | 9to5Mac

Tag:

Sorridi, sei su Yoko Ono!

26 giugno 2012 Nessun commento

Original Soundtrack: Salmo – Yoko Ono

Amata dal pubblico ed odiata dalla critica, da oltre cinquanta anni Yoko Ono frequenta gli ambienti dell’arte contemporanea proponendo opere di arte concettuale (la Ono partecipò al movimento FluXus fin dagli inizi), performance e progetti partecipativi.
Negli anni sessanta l’artista ebbe l’idea irrealizzabile di raccogliere in un filmato tutti i sorrisi del mondo. Naturalmente non ci riuscì, ma in una sua opera, Video numero 5 (meglio conosciuto come Smile), indagò la dinamica con cui il marito, John Lennon, passava dal volto serio e contrito al pieno sorriso. E nel 1971, con a Box of Smile, invitava il pubblico ad aprire una scatola e guardarci dentro una piccola scatola che conteneva uno specchio.
Oggi il suo sogno diviene realtà con # Smilesfilm, un’applicazione per iPhone che raccoglie e colleziona le immagini che le persone si scattano e che vengono uploadate da ogni parte del mondo. Le foto possono essere caricate anche via Twitter e Instagram utilizzando l’hashtag # smilesfilm. Tutto qui? L’operazione sembra già vista e molto commerciale, tant’è che negli ambienti artistici c’è chi ha subito storto il naso.
Ma Yoko Ono si difende, sorridere fa bene al nostro organismo, connettere le persone in tutto il mondo mentre si lasciano andare aprendo il volto, è la cosa più semplice e salutare che l’artista abbia mai realizzato.
Le foto da caricare possono essere viste attraverso una delle tre sezioni dell’app: sognare, guardare e sorridere. Si possono guardare gli ultimi upload geolocalizzati su una mappa, visualizzare in una presentazione in ordine cronologico delle oltre 3.500 immagini caricate dal 1 giugno ad oggi.
Il progetto artistico era partito con un gruppo Flickr nel 2009 che raccoglieva immagini di volti sorridenti raccolti presso gli stand di fiere d’arte d’arte a Tokyo, Berlino e New Delhi. Da pochi giorni, e fino al 9 settembre 2012, ha dato vita ad una mostra alla Serpentine Gallery di Londra.

Tag:

Samsung Galaxy S3, richieste superiori alle attese

Samsung Galaxy S3

Samsung Galaxy S3 sta vendendo tanto, tantissimo, più di quanto previsto dal produttore sudcoreano. Proprio ieri l’azienda ha dichiarato che nel solo mese di luglio saranno vendute dieci milioni di unità, una cifra destinata a infrangere qualsiasi precedente record. Ma sono ben noti anche i passi falsi dello smartphone, la cui uscita è stata caratterizzata da alcuni problemi, come quello della versione Pebble Blue, giunta in ritardo a causa di intoppi relativi alla fase di realizzazione.

Inoltre, in Canada alcuni operatori telefonici si sono visti costretti a rimandarne il lancio a causa del numero troppo elevato di richieste. Un successo in tutti i sensi, dunque, che però Samsung e i suoi partner sembrano non essere stati in grado di pronosticare e sfruttare appieno. Secondo Carolina Milanesi, analista di Gartner, con un ritmo di produzione più elevato la società avrebbe già venduto due milioni di Galaxy S3 in più rispetto a quanto fatto registrare fino a oggi.

Milanesi aggiunge che l’errore di valutazione non è dovuto a un’iniziale sfiducia nel proprio smartphone, bensì al fatto che Samsung avrebbe sopravvalutato la concorrenza. Di fatto, l’unico rivale competitivo nel segmento di fascia alta è oggi il modello HTC One X, mentre volgendo lo sguardo alla concorrenza, non ci sono ancora informazioni certe su Apple e il suo iPhone 5.

Gli stessi vertici del produttore hanno ammesso di aver ricevuto un volume di richieste inatteso. Samsung Galaxy S3, a ormai un mese dal lancio sui primi territori (Italia compresa), si conferma il dispositivo di maggior successo nella storia degli smartphone Android. Di seguito, una versione estesa del filmato promozionale mostrato durante la presentazione del 3 maggio.

Se vuoi aggiornamenti su Samsung Galaxy S3, richieste superiori alle attese inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Tag:

http://www.besser-falzen.com/

26 giugno 2012 http://gwtransmission.ca/

Si sa, in rete sono molti “i folli” che fanno cose strane e che nessuno forse mai oserebbe fare con i propri nuovi prodotti. Basti pensare ai crash test disponibili in rete. Si distruggono uno o più smartphone funzionanti (e quasi sempre appena acquistati) solamente per mettere in mostra quali sono le capacità di resistenza di un determinato dispositivo. Recentemente vi abbiamo parlato del crash test tra il nuovo Samsung Galaxy S3 contro l’ormai famoso iPhone. In questo video venivano distrutti (forse anche irreparabilmente) questi due smartphone che ricordiamo, in caso qualcuno non lo sappia, non valgono quattro soldi, ma rispettivamente circa 600 euro e circa 700 euro. Insomma, non sono soldi da buttare per fare un solo video da mettere in rete.

Abbandonando il tono critico e pessimistico della situazione, passiamo ad un video alquanto irriverente pescato in rete. Come potrete vedere a fine articolo nel video che vi posteremo, si vede chiaramente un Samsung Galaxy S3 con la famosissima applicazione Fruit Ninja. Starete pensando dove possa essere la stranezza vero? La persona che sta giocando all’affetta frutta più famoso del mondo non sta giocando normalmente con le dità, bensì con… un coltello. Sì, avete capito bene, con un coltello. Lo scopo del video, se davvero ne ha uno, non è quello di  far sembrare più realistica una partita a Fruit Ninja affettando la frutta realmente con un coltello, ma è quello di mettere in risalto ed in primo piano la resistenza,la robustezza e la capacità di essere quasi immune ai graffi del Samsung Galaxy S3. Ricordiamo infatti che questo smartphone è dotato di Gorilla Glass 2, un tipo di vetro difficilmente distruttibile. Nel video viene usato un coltello ben appuntito e il Samsung pare non essere minimamente sfiorato da qualsiasi graffio o altro. Cosa ne pensate? J

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tag:

Temple Run: Ribelle – The Brave sbarca finalmente in App Store [Video] | QuickApp

21 giugno 2012 Nessun commento

Temple Run: Brave, è il nuov capitolo del famosissimo gioco per iOS, Temple Run, dedicato al prossimo cartone animato prodotto dalla Disney Pixar. La giocabilità rimane sempre la stessa, cambiano invece altri aspetti e funzionalità come vedremo qui di seguito. 

 

Attraverso un nuovo look ispirato al film d’animazione “Ribelle – The Brave” di Disney Pixar, il gioco invita ad unirsi all’eroina del film, Merida, per correre, scivolare, saltare, girarsi e scoccare le proprie frecce nei vari scenari della misteriosa Scozia mitologica. Oltre a correre, il vostro nuovo compito sarà infatti quello di centrare con le frecce determinati obiettivi per riuscire a guadagnare denaro da spendere in eventuali potenziamenti ed abilità speciali.

 

Appena scaricato ed installato, Temple Run: Brave consente al giocatore di iniziare la partita con una dotazione gratuita di monete pari a 2.500, grazie alle quali potrete acquistare i potenziamenti necessari per sconfiggere Mordu, il “demone orso”, uno dei nemici principali del film Brave. Ora vi lasciamo ad un breve assaggio del gioco grazie a questo trailer:

Come avete visto, Temple Run: Ribelle – The Brave mantiene tutte le funzionalità che hanno reso famoso lo storico Temple Run, come i controlli swipe e tilt intuitivi, il potenziamento del personaggio e i potenziamenti. Inoltre, è possibile accedere al Game Center visualizzando classifiche e risultati per confrontarsi con gli amici. Temple Run: Ribelle – The Brave è disponibile su App Store ed è localizzato in lingua italiana. E’ compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione) e iPad. Richiede l’iOS 4.0 o successivi.

Tag:

[iPhone 4S e 4] LS New Right

21 giugno 2012 Nessun commento

Dopo LS Hate You, recensita nel nostro ultimo articolo, vogliamo presentarvi una nuova lockscreen disegnata per tutti i vostri dispositivi che godono di risoluzione retina.

Si chiama LS New Right, creata da Schn3d1 e tradotta interamente in italiano da me, AR7, aggiungendo anche una piccola modifica grafica nell’aspetto.

 

Come è possibile vedere nell’immagine questa lockscreen si presenta con tutte le informazioni inerenti al giorno, data e mese corrente, posizionate in alto sul lato destro dello schermo, in un mix colorato di bianco e rosso, completata da un particolarissimo orologio animato, il tutto con un aspetto nuovo e completo.

Per una corretta visualizzazione, non dimenticatevi di scaricare da Cydia Lockscreen Clock Hide per evitare che l’orologio di default di iOS si sovrapponga alla lockscreen.

Per cambiare il wallpaper vi basterà sostituire il file denominato Layer.png , collegandovi in SSH o tramite iFile al percorso var/stash/themes/LS New Right

Per impostare il meteo sarà necessaria la classica procedura. Basta cercare la propria città in questo sito,prendere il codice alfanumerico dalla barra degli indirizzi (es. ITXX0042), ed inserirlo nel file LockBackground.html (si trova all’interno della cartella del temavar/stash/themes/LS New Right) alla voce var locale.

LS New Right è compatibile con iOS 5 e tutte le versioni  successive.

Come sempre trovate questa stupenda lockscreen nella nostra Repository.

Tag:

iPhone 5: nuove indiscrezioni confermerebbero la presenza di un connettore dock da 19 pin

21 giugno 2012 Nessun commento
Logo AppleProtagonista di grandi successi in tutto il mondo sin dal suo primo arrivo sui mercati di tutto il mondo, la vasta gamma di smartphone iPhone, creati dalla celebre azienda Apple, ha ottenuto ottimi risultati di vendita presso il pubblico, grazie soprattutto a delle caratteristiche tecniche in molti casi superiori alla concorrenza ed una serie di altri fattori che hanno portato questi dispositivi mobili a generare risultati molto importanti.

Il rilascio dell’ultimo modello, iPhone 4S, una versione migliorata dell’originale iPhone 4, è avvenuta ormai diverso tempo fa, e proprio questo ha portato nel corso degli ultimi mesi una serie di indiscrezioni sulla rete che hanno più volte svelato presunti dettagli del fantomatico iPhone 5, nonostante una conferma ufficiale da parte di Apple non sia mai arrivata.

iPhone 5
Recentemente si è infatti parlato di dimensioni superiori nel display rispetto alle versioni precedenti ed altro ancora, con tanto di presunte immagini rubate che hanno mostrato parti del nuovo dispositivo, ma adesso è arrivato il momento di nuovi rumors che si concentrerebbero su un altro aspetto del nuovo modello di iPhone, già citato in precedenza.

Il portale TechCrunch ha rivelato in questi giorni di aver appreso da fonti anonime ben informate sull’argomento, che Apple avrebbe deciso di inserire nell’iPhone 5 un connettore dock da 19 pin rispetto al connettore da 30 pin presente nelle precedenti versioni.

Questa decisione sarebbe stata presa dall’azienda di Cupertino per risparmiare spazio sul dispositivo, ma indubbiamente potrebbe rivelarsi una scelta controversa soprattutto perchè, un connettore dock più piccolo impedirebbe di utilizzare le attuali periferiche pensate per iPhone.

Per sapere se ciò verrà confermato, non possiamo fare altro che attendere aggiornamenti ufficiali.

Fonte: TechCrunch

Tag:

Carica una foto con data e descrizione per la timeline di Facebook con My Timeline

21 giugno 2012 Nessun commento

Su AppStore è presente un’applicazione che consente di caricare foto con una data e descrizione specifica per la timeline di Facebook. L’app in questione è My Timeline!

Quest’app molto semplice da utilizzare infatti consente di poter caricare fotografie con una data e descrizione specifica per la vostra timeline dell’account Facebook.

Caratteristiche:

  • Scattare una foto o sceglierne uno dalla tua galleria di foto;
  • Selezionare la data desiderata e inserire alcune informazioni su di esso;
  • Fare clic sul pulsante per caricare e il gioco è fatto.

Ricordiamo che My Timeline è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione) e iPad. Richiede iOS 4.3 o successive versioni.

Salve a tutti mi chiamo Giuseppe Masciopinto sono un possessore di iPhone 4s ed iMac, spero che i miei articoli siano di vostro gradimento e che dire continuate a seguirci.

Tag:

iPhone 5: prezzo, specifiche e data di uscita

21 giugno 2012 Nessun commento

I rumors sul nuovo iPhone impazzano sul web, e ora è giunto il momento di raccoglierli tutti in un unico articolo.

Data di uscita:
Secondo il blog Apple giapponese Macotakara, che ha ricevuto notizie da una fonte asiatica, la sesta generazione di iPhone sarà presentata e messa in vendita a partire da settembre, o al più tardi ottobre, 2012. Gli utenti quindi dovranno aspettare 12 mesi dal lancio della vecchia generazione di iPhone, come sempre è stato fino al passaggio da iPhone 4 a 4S. Seppur il 4S sia stato solamente un potenziamento del 4, il nuovo iPhone sarà una rivoluzione sotto tutti i punti di vista.

Il prezzo:
Con tutta probabilità, l’iPhone 5 rivoluzionerà la nostra idea di iPhone, ma non i prezzi, che saranno dunque uguali a quelli dell’attuale iPhone 4S, che sarà disponibile solo nella versione di 8GB con un prezzo che dovrebbe essere quello attuale dell’iPhone 4 8GB.
iPhone 4S 8GB: 549 €
iPhone 5 16GB: 659 €
iPhone 5 32GB: 779€
iPhone 5 64GB: 899€

Nome del dispositivo:
con il lancio del Nuovo iPad sembra che Apple abbia smesso di dare la numerazione ai propri dispositivi, e quindi il prossimo melafonino potrebbe chiamarsi Nuovo iPhone. E’ probabile quindi che, proprio come avviene con i Mac e gli iPod Touch, anche per gli iPad e gli iPhone sia finita l’era dei numeri di denominazione.

Il display:
Senza dubbio sarà touch screen, e molto probabilmente prodotto da un’azienda tra Sony, Toshiba ed LG. Le dimensioni saranno aumentate, e dovremo dire addio al display da 3.5 pollici che ci ha accompagnato sin dai tempi dell’iPhone EDGE presentato nel 2007 da Steve Jobs. Questa mossa sarebbe stata fatta da Apple per adeguarsi ai display notevolmente più grandi dei concorrenti, come ad esempio quelli della linea Galaxy di Samsung. Seppure sembra quasi certo che i display del nuovo iPhone siano di maggiori dimensioni, non possiamo averne la certezza, e ciò non farebbe per niente piacere ai developer che si troverebbero in difficoltà in quanto dovrebbero ridimensionare tutte le loro applicazioni.

Specifiche:
Il nuovo iPhone avrà un elegante guscio unibody e uno schermo da 4 pollici in alta definizione. L’aspetto esteriore potrebbe essere simile a quello degli attuali MacBook Air e Pro, quindi con involucri in lamiera di alluminio. Molte delle componenti verranno fornite da Samsung, nonostante i continui incontri non troppo amichevoli delle due aziende in tribunale. L’azienda koreana dovrebbe fornire dei potentissimi processori, gli A6 quad-core che renderanno l’iPhone 5 un vero gioiellino.

Il design:
Come già detto il prossimo iPhone avrà un guscio unibody simile a quello dei MacBook, e inoltre sappiamo che sarà più lungo e sottile rispetto agli attuali iPhone in commercio, tuttavia la larghezza dovrebbe rimanere invariata. Si vocifera che il numero di icone per fila sarà di 5 e non più 4 come accaduto dal 2007 ad oggi. Il foro per il jack dovrebbe essere spostato in basso a destra, come sugli iPod Touch, e il dock dovrebbe essere notevolmente ridotto.

Fotocamera:
La fotocamera del nuovo iPhone dovrebbe rimanere di 8MPX, ma aggiungere il supporto al 3D su quella posteriore, mentre quella anteriore sarà in alta definizione

 

Tag: