Archivio

Archivio per novembre 2012

Accessori iPhone 4/4S e 5: Fascia Cardio Bluetooth e custodia antenna Wahoo prezzi su Amazon

30 novembre 2012 Nessun commento

Su Amazon Italia arrivano degli accessori interessanti dedicati ai più sportivi che possiedono un iPhone 4/4S e 5 da poter utilizzare insieme alle applicazioni dedicate. Stiamo parlando della fascia cardio Bluetooth e custodia con antenna Wahoo, due accessori che sicuramente potranno tornare utili e chi va in bicicletta o pratica dello sport.

Partendo dalla fascia cardio per iPhone ecco alcune caratteristiche che potrete trovare anche nella pagina di Amazon Italia:

  • Batteria sostituibile da 3 volt CR2032
  • Impermeabile fino a 5 metri
  • Peso totale 45 grammi
  • Cinturino elastico
  • invia e riceve segnali fino a 3 metri.

Qui dove potete trovare le diverse tipologie di fascia cardio per iPhone fra cui anche quella con antenna e i relativi prezzi:

Qui vi ricordo dove potete trovare tutte le applicazioni compatibili con la fascia cardio Wahoo:

www.wahoofitness.com/Apps/Apps/Blue-HRM-133-CL.aspx

Per gli amanti della bicicletta invece qui vi segnalo la custodia con ricevitore antenna + sensore di velocità e cadenza al prezzo di 130 euro:

Qui vi segnalo altri accessori interessanti sempre per iPhone o altri prodotti Apple che vi potrebbero interessare:

  1. Monster Beats Pill
  2. Adattatore Lightning 30-pin
  3. Cavo lightning iPhone 5
  4. Dock Station con casse
Tag:

iDrummerPro: l’app ideale per tenere la batteria sempre a portata di iPhone | QuickApp

29 novembre 2012 Nessun commento

Dopo il pianoforte e la chitarra per iPhone e iPod Touch ora è il turno di un nuovo, indispensabile, strumento che si può suonare sui dispositivi Apple: la batteria. iDrummerPro è un’app sviluppata da Fulvio Scichilone, grazie alla quale potrete simulare i suoni della batteria e non solo.

Sfruttando la tecnologia multitouch che riconosce più dita contemporaneamente sullo schermo potrete suonate lo strumento al completo, come se fosse reale, per sbizzarrirsi con i rumori più ripetitivi e ossessionanti, in grado di far arabbiare i vicini di casa in pochi minuti.

Con iDrummerPro avrete a disposizione tre set di percussioni :

Ecco le caratteristiche principali dell’app:

  • Suoni reali
  • Interfaccia curata nei minimi dettagli
  • Immediata risposta al tocco
  • Zero latenza

Inoltre, grazie ai prossimi aggiornamenti saranno introdotti l’HipHop set ,House set e Metal drum.

iDrummerPro è localizzata in italiano ed è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPhone 5, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione), iPod touch (5a generazione) e iPad. Richiede l’iOS 5.0 o successive. Questa app è ottimizzata per iPhone 5.

Tag:

Disponibile in Italia la fascia Cardio della Wahoo per iPhone 4S e iPhone 5

29 novembre 2012 Nessun commento

Su Amazon.it arriva la fascia Cardio della Wahoo, grazie alla quale è possibile avere un vero e proprio cardiofrequenzimetro su iPhone.

Prima al mondo ad utilizzare la tecnologia Bluetooth 4.0 per iPhone 4S e iPhone 5, questo accessorio trasforma il tuo iPhone in un dispositivo all-in-one per allenamento, ideale per ciclisti e appassionati di fitness. Si connette senza fili al dispositivo, senza adattatori, fornisce informazioni accurate in tempo reale relative alla frequenza cardiaca tramite le App gratuite disponibili WahooFitnes, RunKeeper, MapMyRide, 321Run, Cyclemeter, Endomondo ecc. Qui trovate la lista di tutte le app compatibili con questo accessorio.

Le playlist, il telefono, le mappe GPS e molto altro ancora in un unico dispositivo.

Informazioni tecniche:

  • Cinturino in tessuto elastico per ridurre al minimo la possibilità di sfregamenti
  • Registra i dati anche quando al ricevitore viene interrotta la comunicazione
  • La connessione “due-snap “ è facile e veloce – Include tracolla regolabile lunghezza
  • Invia e riceve i segnali fino a 3 metri (senza ostacoli)
  •  Impermeabile fino a 5 metri
  • Batteria sostituibile da 3 volt CR2032
  • Peso totale 45 grammi

Il Cardio Wahoo è disponibile qui al prezzo di 76,52€. Su Amazon.it è disponibile anche il kit per utilizzare questo accessorio con iPhone precedenti al 4S (3GS e 4): il prezzo è di 109,99€, disponibile qui.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

Tag:

Il nuovo Mac Mini presenta un problema video

novembre 29th, 2012 No Comments

Messaggio pubblicitario Fine messaggio pubblicitario

Dopo l’acquisto dei nuovi Mac Mini diversi utenti hanno riscontrato un problema che causa un sfarfallio al monitor quando si è collegati ad un display mediante un cavo HDMI.

Le lamentele non hanno momentaneamente ricevuto una risposta dalla Apple, che per il momento non riconosce il problema. A quanto pare però alcuni utenti che utilizzano la stessa scheda video Intel HD 4000, presente negli ultimi modelli del Mac mini, in alcuni computer che adottano lo stesso Hardware hanno riscontrato lo stesso problema. Intel si è già pronunciata a riguardo del problema, in particolare un rappresentante del chip ha fatto sapere che Intel è a conoscenza del bug e che successivamente verrà corretto con un aggiornamento di sistema. Apple ha già messo a disposizione degli sviluppatori la beta di OS X 10.8.3 ma al momento non è noto se la nuova versione correggerà o meno il problema.

Voi avete riscontrato questo bug?

[via]

Ti potrebbe interessare anche:

You can leave a response, or trackback from your own site. Segnalalo su OkNotizie

Tag:

http://www.fundacionnipace.org/

29 novembre 2012 Nessun commento
Scritto il 29/11/2012, ore 19:07.

Siamo ancora qui, ad aspettare il Jailbreak iOS 6 per i nostri iPhone 5 e iPhone 4S. Non molto è cambiato da come ci eravamo lasciati la scorsa settimana, si potrebbe dire, anche se forse non faremmo giustizia alle evoluzioni, importanti, che abbiamo testimoniato su queste pagine. Qualcosa è successo, qualcosa si è mosso, portandoci ancora più vicini alla data del rilascio. Vediamo insieme gli eventi più importanti della settimana.

iFile si prepara per il Jailbreak iOS 6

iFile, uno dei tool più importanti dell’intero panorama Cydia, si è appena aggiornato aggiungendo il supporto per iPhone 5. “Perché?”, si chiederanno i più attenti. Un jailbreak per iPhone 5 non è disponibile, che senso ha aggiornare le proprie App? Ed è proprio qui che sta la risposta: iFile è pronto per un rilascio del jailbreak iOS 6 che non dovrebbe ormai essere troppo lontano.

Anche BiteSMS si aggiorna

BiteSMS è un altro popolarissimo software per chi ha un iPhone con jb. Serve per la gestione degli SMS ed è un po’ il sogno proibito di tanti possessori di iPhone 5. Dalla regia però ci aggiornano dicendo che tutto è pronto per lo sbarco sull’ultimo melafonino. Anche qui si aspetta quel jailbreak per iOS 6 che ormai non dovrebbe essere troppo lontano.

iOS 6.1 beta 2 è ancora bucabile

Gli hacker stanno lavorando a delle vulnerabilità che, almeno con la seconda versione beta di iOS 6.1, sono ancora lì ad aspettarci. Avete capito bene, Apple non sarebbe riuscita ancora a chiudere (probabilmente prima del rilascio del jailbreak non ci riusciranno) le vulnerabilità che il Dev Team starebbe sfruttando per consegnarci un jailbreak iOS 6, il tool che andrà finalmente a sbloccare iPhone 5 e iPhone 4S.

Questo vuol dire che, con ogni probabilità, si potrà aspettare con relativa tranquillità l’uscita della prossima versione di iOS, permettendo così a milioni di utenti di aggiornare e successivamente procedere allo sblocco del proprio telefono.

Per il jailbreak iOS 6 dovremmo ormai essere agli sgoccioli, restate sintonizzati.

Scritto da Gianluca Grossi , nella sezione News.

Tag:

Appsfire: applicazioni e giochi a pagamento in offerta e gratis per iPhone e iPad

26 novembre 2012 Nessun commento

Questa è un’altra di quelle applicazioni da avere sul proprio iPhone e iPad che non potete perdervi insieme ad Appgratuita e le altre 3 app che ci permettono sempre di sapere quali applicazioni e giochi a pagamento sono in offerta se non gratis…

Il nome dell’applicazione di oggi è Appsfire e la consiglio vivamente soprattutto se ritenete che le altre segnalate Appgratis, AppdellaSera, AppdelGiorno e Appgratuita siano già buone! Appsfire è organizzata davvero bene e ci permette di avere una panoramica davvero ampia di quello che possiamo scaricare gratis o in offerta che in genere risulta essere a pagamento.

Una volta installata Appsfire potremo navigare fra tantissime sezioni utili in modo da poter trovare giochi e applicazioni che più rispecchiano i nostri gusti. Lavoro, fotografia, passatempo, giochi, Sport e molto altro ancora all’interno dell’app da scaricare sempre gratuitamente.

Appsfire è compatibile con iPhone, iPad e iPod Touch ed è già ottimizzata anche per iPhone 5. Qui dove potete scaricarla ed iniziare a trovare le applicazioni a pagamento che potrebbero interessarvi potendole scaricare gratis:

Nome: Appsfire (Gratis): La tua dose giornaliera di grandi app e grandi affari
Categoria: Utilities
Peso: 13453Kb

   VOTO: 4.5

Ringrazio l’utente Gorini per avermela segnalato sul mio canale di Youtube.

Tag:

Da I.R.I.S arriva la penna digitale IRISnotes 2

26 novembre 2012 Nessun commento

 

La IRIS è un’azienda produttrice di tecnologie atte al riconoscimento intelligente dei documenti e all’organizzazione delle informazioni digitali. L’ultima proposta della compagnia belga è la IRISnotes 2, una penna digitale capace di cattutare le annotazioni scritte a mano, convertirle in testo elettronico modificabile ed inviarlo a computer, Mac, iPhone, iPad o iPod touch.

 

Il motto che contraddistingue la IRIS è “Document to Knowledge”, difatti la missione che essa si prefigge è accrescere la produttività e la conoscenza dei clienti, aiutando loro ad amministrare documenti, dati ed informazioni in maniera più efficace. In linea con tale pensiero è la nuova IRISnotes 2, perfetta per chi talvolta ha nostalgia della buona “vecchia” scrittura ed eviterebbe digitare su una tastiera, per chi desidera custodire i propri appunti veloci, studenti, giornalisti, e per coloro che hanno bisogno di rileggere il sunto di una riunione.

Nicolas Moies-Deval, responsabile di marketing e comunicazione per IRIS, ha presentato la  IRISnotes 2 come una soluzione semplice ed intuitiva per copiare i propri manoscritti e convertirli rapidamente in formato digitale. Moies-Deval ha anche aggiunto che il software di cui è munita la penna digitale interpreta qualsiasi tipo di scrittura, e l’utente potrà scegliere se salvare il testo o condividerlo tramite e-mail.

La IRISNotes 2 è capace di memorizzare fino ad un massimo 100 pagine di testo, e senza la necessità di avere un PC a disposizione. La scrittura manuale può aver luogo su carta comune, e basterà semplicemente connettere la penna alla porta USB di un qualsiasi personal computer o Mac per convertire instantaneamente i dati in testo, il quale può eventualmente essere modificato attraverso Word, Outlook, Notepad, o altri programmi di scrittura. Inoltre, è  possibile inviare i propri appunti direttamenta ad un iPhone o ad un iPad, ed apportare modifiche al testo attraverso l’applicazione gratuita IRISnotes avviabile sull’App Stor, oppure scrivere su fotografie scattate dalle fotocamere degli stessi prodotti Apple .

Con la versione IRISNotes 1 for Smartphones, i manoscritti possono essere trasferiti su BlackBerry o dispositivi  Android, ma su di quest’ultimi non sono modificabili.

La penna della IRIS è cordless ed è alimentata da una batteria che si ricarica attraverso la porta USB del computer. Quando collegata, la IRISnotes 2 può anche avere funzione di mouse o di tavoletta grafica. Essa riconosce fino a 30 lingue ed è capace di catturare anche combinazioni di testo e diagrammi. E’ compatibile con Windows 8, Windows 7, Windows Vista, Windows  XP e con Mac OS X Leopard, Snow Leopard, Lion or Mountain Lion.

La IRISnotes 2 è disponibile in due varianti, le quali si differenziano per caratteristiche, compatibilità e funzioni aggiuntive: IRISNotes 2 Express è il modello base e non gode di applicazioni come la connessione Bluetooth o la compatibilità con iPhone, iPad e iPod touch;  IRISnotes 2 Executive è invece completa di tutte le caratteristiche elencate precedentemente.

 

Le penne digitali IRISnotes 2 sono distribuite presso il negozio online della stessa casa madre IRIS, oppure dai rivenditori dell’azienda. La IRISnotes Executive 2 è accompagnata sul mercato da un prezzo consigliato di circa 149 euro, mentre quello della più modesta IRISnotes Express 2 è pari a 99 euro.

 

Tag:

Samsung non fornirà più le batterie, l’alternativa per Apple è cinese

26 novembre 2012 Nessun commento
Storia dell’articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 26 novembre 2012 alle ore 13:59.

Gli iPad e i Macbook non saranno più equipaggiati da batterie prodotte da Samsung. L’ennesimo capitolo della guerra fra i due giganti hi-tech, stando a quanto documentato dal sito specializzato TechCrunch riprendendo le anticipazioni pubblicate da China Business News, vedrebbe Apple aver ufficializzato il cambio di fornitore per uno dei componenti chiave dei propri tablet e computer mobili: al posto delle “pile” del chaebol coreano, nei prodotti della Mela troveranno posto quelle di Amperex Technology Limited e Tianjin Lishen Battery. Due produttori cinesi, per l’appunto.

La guerra dei brevetti – riaccesasi la scorsa settimana con l’obbligo scattato per Apple di rivelare a Samsung i termini dell’accordo extragiudizionale raggiunto con Htc (si parla di un’operazione che potrebbe portare fra i due e i tre miliardi di dollari nelle casse di Cupertino in 10 anni) – sta producendo dunque concreti effetti in quelli che sono i rapporti commerciali in essere fra Apple e Samsung. Lo prova il fatto che a Cupertino avrebbero già virato sui display di Lg Electronics per gli iPad mini, confermando invece per il momento l’utilizzo dei pannelli della grande rivale per l’iPad tradizionale. Sui chip, per contro, è noto da tempo che la società californiana è seriamente intenzionata a gestire totalmente “in house” lo sviluppo dei processori A6 di nuova generazione ed affidarne la produzione a soggetti terzi (la taiwanese Tsmc, per esempio). L’apporto di Samsung (che ha investito pesantemente nella fabbrica texana dove si producono i componenti al silicio per l’iPhone) rimane al momento vitale ma sulla questione pesa probabilmente anche il fatto che il produttore coreano (notizia non confermata) ha aumentato ad Apple i prezzi dei suoi processori del 20% all’inizio del 2012.

Certo è invece che il ceo della Mela, Tim Cook, ha parlato recentemente di Samsung come di un «partner cruciale», che rimarrà tale «almeno nell’immediato futuro». Solo dichiarazioni di circostanza per tenere buoni gli analisti e la comunità finanziaria? Può darsi. Le indiscrezioni che rimbalzano sia dagli Usa che dalla Corea danno in accelerazione il processo di erosione del rapporto di fornitura in essere fra le due compagnie, sebbene sia difficilmente ipotizzabile che si arrivi a una rottura totale. Impossibile o quasi, infatti, che Apple possa trovare sul mercato capacità produttive tali da poter mettere in un angolo le forniture di Samsung. Almeno fino a che le due aziende cattureranno insieme circa la metà del mercato mondiale degli smartphone e una buona parte di quello dei tablet.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Permalink

Tag:

Custodie giochi Electronic Arts per iPhone

26 novembre 2012 Nessun commento

Gaming licences EA Custodie giochi Electronic Arts per iPhone

BigBenInteractive ha da poco lanciato sul mercato una serie di custodie dedicate ai giochi Electronic Arts di maggior successo. La linea comprende sette diverse cover per iPhone 4/4S e iPhone 5, in vendita a prezzi piuttosto contenuti, sicuramente una buona idea regalo per l’imminente Natale.

Le custodie sono dedicate a Dragon Age, Medal Of Honor Warfighter, Dead Space, The Sims, Mass Effect 3, Battlefield 3 e Need For Speed, potete acquistarlo sul sito di New Wave Italia o nei migliori negozi di videogiochi e grandi magazzini, i prezzi partono da circa 30 euro, inoltre le cover sono disponibili anche per Samsung Galaxy S3.

Tag:

Rage of Gladiator, un ottimo gioco Wii arriva sui nostri iPhone

26 novembre 2012 Nessun commento

Molti sviluppatori di videogiochi preferiscono non investire nell’ambiente iOS, visti i bassi prezzi con cui i giochi vengono solitamente venduti su App Store, e per questo i giochi che troviamo, anche se carini, spesso sono poco longevi o non ostentano qualità eccelse; eccezion fatta per i porting, spesso effettuati con giochi anche imponenti (basti pensare a GTA Vice City) che portano giochi “già pronti” sul nostro iPhone: è il caso di Rage of Gladiator, gioco per wii che è da qualche giorno giunto anche su App Store.

La tipologia di gioco non è diversa da quella che possiamo aver visto in Infinity Blade, quindi con le nostre dita dovremo utilizzare il nostro attacco e la nostra (spettacolare) magia per sbarazzarci degli avversari. Ci troveremo però in un’arena e non seguiremo una storia, pertanto non ci saranno “nemici di intermezzo” ma avremo davanti a noi solamente dei boss veri e propri, ognuno con la sua particolarità e strategia; molto bella la grafica, come le animazioni e in particolare le collisioni con gli avversari che risultano molto realistiche.

Anche la longevità del titolo è ottima: se volete sbloccare anche le modalità avanzate, dove i boss otterranno maggiori poteri e diveranno più difficili da sconfiggere, il gioco raggiungerà una longevità di oltre 12 ore.

Rage of the Gladiator
Giochi, Azione, Avventura

Voto in App Store: 4.5 / 5(8 voti totali)

0.89 €Scarica da App Store

Tag: