Archivio

Archivio per agosto 2015

Wherabout, l’app per creare e cercare eventi

31 agosto 2015 Nessun commento

Su App Store arriva l’applicazione Wherabout, che permette di gestire, cercare e creare eventi divisi per categoria, luogo, data, fascia di età e tanto altro. WheraboutWherabout S.r.l.Categoria: Mode e tendenzeGratis Grazie a questa nuova app, persone che condividono le stesse passioni possono trovarsi in un istante, anche se non si sono mai conosciute. Ad esempio, si può organizzare un raduno di appassionati di moto o auto d’epoca, trovare con chi andare ad una mostra, cercare chi sia disponibile per un match sportivo, un’uscita fotografica o un’escursione, e così via. L’app ti permette quindi di creare gli eventi che ti interessano: utilizza la geolocalizzazione per trovare tutto ciò che c’è da fare intorno a te in un determinato periodo o in un giorno specifico. Puoi inviare la tua richiesta di partecipazione e, una volta che sarai stato accettato, contattare l’organizzatore se hai qualche domanda e ricevere aggiornamenti in tempo reale sullo stato dell’evento. Se non trovi l’evento che fa per te, puoi crearne uno in pochi secondi: scrivi di cosa si tratta, indica il luogo e chi stai cercando (sesso o fascia d’età) e quanti posti vuoi rendere disponibili. Puoi anche scegliere se rendere l’evento visibile a tutti, ai tuoi soli amici o creane uno privato (visualizzabile solo da chi avrai invitato direttamente tu). Se sarai l’organizzatore, riceverai le richieste di partecipazione all’evento degli altri utenti, che potrai approvare o rifiutare dopo aver visitato il loro profilo.Tutti i tuoi eventi saranno disponibili nella tua pagina personale, e sarà possibile seguire gli organizzatori migliori o inviare loro richieste di amicizia per tenersi in contatto con nuove persone o condividere i propri eventi con gli amici della vita reale. L’applicazione è disponibile gratuitamente su App Store.

Source

Tag:

Apple e Cisco annunciato una nuova partnership per migliorare la produttività dell’iPhone

31 agosto 2015 Nessun commento

Apple ha annunciato una nuova partnership con Cisco, che si tradurrà in una “corsia preferenziale” per i clienti enterprise che utilizzano i dispositivi iOS sulle reti Cisco. Tim Cook ha affermato che, con questo accordo, Apple entra ancora di più nel mondo enterprise, visto che Cisco è “il Santo Graal” del settore. Con il supporto di Apple, Cisco fornirà esperienze appositamente ottimizzate per iOS, attraverso app mobile, cloud e servizi quali Cisco Spark, Cisco Telepresence e Cisco WebEx. Con questa nuova collaborazione, Apple aumenta i suoi sforzi per entrare nel mercato business, dopo l’accordo segnato l’anno scorso con IBM. Inizialmente, la partnership tra Apple e Cisco si concentrerà su alcuni obiettivi: offrire prestazioni ottimizzate e soluzioni end-to-end sulle reti Cisco e dispositivi iOS; estendere l’esperienza di Cisco Unified Communication su iPhone; trasformare la collaborazione tra i team in migliori esperienze per l’utente su Cisco Spark, Cisco TelePresence e Cisco WebEx; avviare partnership strategiche e di co-sviluppo che sono fondamentali per l’innovazione di Cisco e di Apple. Tim Cook ha affermato che “con questa collaborazione, crediamo di poter dare alle imprese gli strumenti necessari per massimizzare il potenziale di iOS e aiutare i dipendenti a diventare ancora più produttivi, utilizzando i dispositivi che già amano”.  Gli fa eco il presidente esecutivo di Cisco John Chambers: “Il 95% delle aziende della classifica Fortune 500 utilizzano le reti Cisco per aiutare i team aziendali ad essere più produttivi. Grazie a questa partnership, offriremo ai nostri clienti soluzioni avanzate per utilizzare gli strumenti Cisco sui dispositivi iOS. Questo si tradurrà in una maggiore produttività ed efficienza”. 

Source

Tag:

Gli Apple Camp saranno aperti tutto l’anno

Il programma “Apple Camp” per gli studenti potrebbe essere esteso a breve e non limitarsi al solo periodo estivo. La conferma arriva direttamente da Angela Ahrendts, che in un messaggio inviato ai dipendenti dell’azienda fa sapere che l’Apple Camp durerà tutto l’anno e partirà dal mese di settembre. Studenti e insegnati potranno quindi beneficiare di queste iniziative durante tutti i 12 mesi, e non solo in estate. Il sito web non è ancora aggiornato e rimanda all’Apple Camp estivo del 2016, ma breve potrebbero esserci delle novità.  

Go Here

Tag:

http://www.galerie-appel.de/index.php/varikosette-testbericht-verfahren/

31 agosto 2015 Nessun commento

Da poche ore sono disponibili su App Store due novità targate Google: la prima riguarda l’update di Google+, mentre la seconda è l’app ufficiale del primo router realizzato dall’azienda. Google+Google, Inc.Categoria: Social networkGratis Google+ è il social network ufficiale di Google che da pochi mesi fatto il suo debutto nel settore introducendo tutta una serie di funzionalità e features in grado di affascinare milioni di persone, tanto da raggiungere in relativamente poco tempo l’enorme cifra di 100 milioni di utenti. Grazie all’applicazione ufficiale per iOS, disponibile su App Store, potremo condividere con le nostre cerchie tutti i contenuti ritenuti da noi interessanti, ma ci sarà anche consentito di visitare lo Stream essere costantemente aggiornati. Con questo aggiornamento è ora possibile gestire le Raccolte direttamente dall’app. Inoltre, sono state migliorate le prestazioni e sono stati corretti diversi bug. Google+ è disponibile su App Store e potrà essere scaricato a questo link in modo completamente gratuito. Google OnGoogle, Inc.Categoria: UtilityGratis Il router OnHub è stato sviluppato in collaborazione con TP-LINK ed è stato progettato per essere facile da configurare ed utilizzare. Tra le varie caratteristiche, OnHub è in grado di collegarsi automaticamente alla migliore connessione Wi-Fi disponibile in casa, con il software che continua a lavorare in background per evitare interferenze e mantenere la rete al massimo delle prestazioni. L’utente può scegliere di dare priorità ad un determinato dispositivo, in base alle attività da svolgere giorno dopo giorno (ad esempio, si può scegliere di dare la priorità al programma di video streaming preferito quando avviamo un filmato). L’app ufficiale consente di configurare il router direttamente tramite iPhone e di sfruttare alcune funzioni avanzate, soprattutto per migliorare la qualità del segnale.

Source

Tag:

Offerte Amazon da non farsi sfuggire: poche ore al termine!

31 agosto 2015 Nessun commento

Mancano poche ore prima che scadano le offerte su alcuni interessanti prodotti D-Llink pensati per chi deve gestire la connessione di rete, sia a casa che in ufficio. Tutte le offerte scadono a mezzanotte, affrettatevi! D-Link DIR-860L Cloud Router Wireless AC1200 Dual Band Il Cloud Router Wireless AC1200 Dual-Band Gigabit DIR-860L consente di connetterti al tuo network domestico e monitorarlo utilizzando la tecnologia wireless di mydlink. Scaricando l’app gratuita mydlink puoi controllare la tua rete domestica da remoto. In più, con la tecnologia SharePort inclusa, accedere ai tuoi file, playlist e video e condividerli non è mai stato così facile Il DIR-868L utilizza la più recente tecnologia Wireless AC, che può trasferire dati a velocità fino a 867 Mbps. Questo router utilizza contemporaneamente la banda a 2.4 Ghz ed a 5 Ghz grazie alla tecnologia dual-band e alle sei antenne: questo ti permette di navigare, chattare e mandare e-mail con la banda a 2.4 Ghz, mentre con quella a 5 Ghz puoi vedere filmati in streaming, giocare online, effettuare chiamate su internet. Questo Cloud Router può anche essere utilizzato come un media server per la tua casa, per farti vedere in streaming i file archiviati sul tuo dispositivo di storage USB su qualsiasi device DLNA come la Boxee Box di D-Link. In offerta a 84€ (129€ prezzo pieno). D-Link DSL-2770L Cloud Modem Router ADSL2+ Wireless N300 Con il Cloud Router ADSL2+ Gigabit N300 puoi creare una connessione Wireless ad alta velocità e condividerla con chiunque a casa tua, e puoi collegare fino a 4 dispositivi via cavo allacciandoti alle porte Ethernet Gigabit. In offerta da 79,90€ a 29,41€. D-Link DCS-855L EyeOn Baby Monitor HD Motorizzata 360 EyeOn HD 360 è pensato per i genitori che cercano la migliore tecnologia a supporto della sicurezza dei propri figli, senza

Source

Tag:

Ufficiale: Android Wear supporta l’iPhone!

31 agosto 2015 Nessun commento

Ora è ufficiale: Android Wear, il sistema operativo per smartphone realizzato da Google, è compatibile con l’iPhone. Brutto colpo per Apple, visto che fino ad oggi l’Apple Watch era l’unico smartwatch ad offrire il pieno supporto ad iOS. Android WearGoogle, Inc.Categoria: UtilityGratis Con un annuncio ufficiale, Google fa sapere che Android Wear supporta iPhone 5, 5c, 5s, 6 e Plus con iOS 8 o successivi. Ovviamente, la compatibilità sarà estesa anche ai futuri smartphone Apple. Abbiamo anche il primo smartwatch Android Wear che supporta iOS: si tratta del Watch Urbane di LG, ma presto arriveranno anche gli smartwatch di Huawei, Motorola e Asus. L’app per controllare gli smartwatch Android tramite iPhone sè già disponibile su App Store. Il supporto sarà disponibile tramite aggiornamento anche sugli smartwatch già esistenti, come il popolare Moto360. Come spiega Google, “L’app Android Wear consente di connettere il tuo iPhone al tuo orologio Android Wear. Una volta stabilita la connessione, riceverai notifiche direttamente sul tuo polso da tutte le app installate sull’iPhone, oltre a informazioni da Google Now (ad esempio avvisi sul traffico, previsioni meteo e informazioni sullo stato dei voli). Puoi utilizzare l’app Android Wear anche per configurare il tuo dispositivo indossabile, ad esempio scegliendo le notifiche da visualizzare sull’orologio.” Grazie a questa compatibilità, gli utenti iOS potranno ricevere notifiche e gestire le varie schede tramite Google Now, anche se il supporto sarà limitato rispetto a quello disponibile per gli smartphone Android. Ovviamente, i futuri aggiornamenti di Android Wear potrebbero portare ulteriori funzioni. Piccola nota per l’LG Urbane: da poche ore è disponibile la versione Luxe in oro, nata per competere con l’Apple Watch Edition. Il prezzo è molto più vantaggioso: 1200$, contro i 10.000$ per il modello base in oro di Apple. Inizialmente ne saranno prodotti solo 500. [via]  

Source

Tag:

iPhoneItalia a Gardaland: come l’app iOS può migliorare l’esperienza

31 agosto 2015 Nessun commento

Era il 19 luglio del 1975 quando Gardaland venne inaugurato: una pietra miliare nella storia dei parchi divertimento, soprattutto in Italia, che negli anni è arrivato a essere uno dei dieci principali parchi d’Europa per fatturato (stando a quanto detto da Forbes). Per il suo quarantesimo compleanno, noi di iPhoneItalia, con il supporto dell’ufficio stampa, siamo andati a trascorrere una giornata in quel di Castelnuovo del Garda per capire come adesso la tecnologia, l’avvento degli smartphone, lo sviluppo delle app, abbia potuto cambiare e migliorare l’esperienza dell’utenza che quotidianamente si reca a Gardaland per una scarica di adrenalina. Gardaland Resort Official AppMerlin Entertainments Group LtdCategoria: IntrattenimentoGratis L’app di Gardaland è disponibile in maniera totalmente gratuita, fa da companion app – per usare un termine vicino al mercato videoludico – a quelle che sono le attrazioni del posto: si pone l’obiettivo di offrire un servizio completo, che vi permetta di programmare la vostra giornata e seguire un tracciato ben preciso, guidato da alcune informazioni salienti che partono dalla location del vostro obiettivo fino al tempo d’attesa che vi divide dall’ultimo posto in coda al sedersi comodi al vostro posto nella giostra di turno. In questa che è sicuramente la schermata più consultata dall’utente, è possibile trovare una lista che ordina tutte le attrazioni da quella con la minor attesa a quella con la maggiore: non sempre, però, è stato possibile constatare l’onestà del rilevamento. Ci è capitato, per esempio, dopo le 18 di trovare perennemente azzerato il tempo di attesa di una delle montagne russe che invece, al test di persona, risultava avere più di mezz’ora di coda. Al di là di questa problematica, però, i tempi di attesa sono riusciti a migliorare l’esperienza, permettendoci di recarci tempestivamente là dove avremmo potuto ottimizzare la nostra giornata. Tale features, però, funziona soltanto all’interno

Source

Tag:

Fiducia nei rumor, produttore di accessori presenta le custodie per iPhone 6s “Rose Gold”

31 agosto 2015 Nessun commento

L’iPhone 6s e 6s Plus non sono stati ancora presentati, ma un produttore di accessori è certo che il prossimo smartphone Apple sarà disponibile anche nella colorazione Rose Gold. Nelle immagini che pubblicizzano la custodia campeggia la scritta “A new color has bloomed for iPhone 6 / 6s Plus“, con tanto di foto che mostrano la nuova colorazione rosa del dispositivo. Addirittura, queste custodie pensate per l’iPhone rosa sono già in vendita su Amazon, segno che il produttore ha molta fiducia nei rumor (oppure è praticamente certo di questa novità…). Già nei giorni scorsi abbiamo letto di notizie provenienti dalla Cina, secondo le quali Apple vorrebbe lanciare anche la colorazione “Rose Gold” con il prossimo iPhone 6s / 6s Plus. Alcuni analisti hanno però smentito la notizia, quindi ora non ci resta che attendere il 9 settembre. Tra le novità praticamente certe avremo invece il Force Touch integrato nel display, un processore più potente (A9), 2GB di RAM e fotocamera potenziata.

Source

Tag:

Apple assume l’ex responsabile del progetto HoloLens di Microsoft

31 agosto 2015 Nessun commento

Nick Thompson, l’ex ingegnere audio a capo del progetto HoloLens di Microsoft dedicato alla realtà aumentata, è stato assunto da Apple, aumentando così le speculazioni sul fatto che l’azienda di Cupertino sta lavorando ad un progetto di AR. Il profilo LinkedIn di Nick Thompson è stato aggiornato a luglio e ora l’ingegnere viene identificato come dipendente Apple. In passato, Thompson ha lavorato come responsabile del progetto di realtà aumentata HoloLens di Microsoft. L’ingegnere aveva già lavorato per sette anno in Apple ed è stato uno dei responsabili della progettazione dei sistemi audio integrati sui Mac e sulla prima generazione di Apple TV. Secondo diversi analisti, la ri-assunzione di Thompson rappresenta un ulteriore indizio sul fatto che Apple sta lavorando ad un progetto di realtà aumentata. [via]

Source

Tag:

OperAdvisor, l’app per gli appassionati di musica lirica

31 agosto 2015 Nessun commento

L’opera lirica è un genere di nicchia che, però, negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più successo. Con l’app OperAdvisor, tutti gli appassionati avranno a disposizione un’app per tenersi informati su questo genere. OperAdvisorMaurizio PinottiCategoria: IntrattenimentoGratis OperAdvisor è un’app pensata per l’informazione, la comunicazione, l’espressione dei gusti musicali personali, e incoraggia il dibattito sul mondo della musica lirica, mettendo in contatto appassionati di tutto il mondo. Gli utenti registrati possono arricchire i contenuti di OperAdvisor inserendo nuove entità (cantanti, direttori d’orchestra ecc.) o eventi (spettacoli, concerti, recital dedicati all’opera lirica), inserendo recensioni relative a tutte le entità ed eventi presenti nell’app, segnalando eventuali cambiamenti nei cast o nelle programmazioni e comunicando eventuali errori relativamente alle informazioni contenute in OperAdvisor; I contenuti offerti da OperAdvisor sono gratuiti, e vengono redatti con cura e sottoposti ad un accurato controllo da parte dell’Amministratore. L’applicazione è gratuita.

Source

Tag: