Archivio

Archivio per dicembre 2016

Apple Music nella Top 10 delle app più utilizzate su tutti gli smartphone

31 dicembre 2016 Nessun commento

Nielsen ha pubblicato la classifica delle app più utilizzate nel 2016 su tutte le piattaforme mobile. Per la prima volta, dopo i colossi Google e Facebook, entra in classifica anche Apple con l’applicazione Music.

Le prime tre app più utilizzate in assoluto a livello globale, e su tutti gli smartphone, sono Facebook, Facebook Messenger e YouTube, seguite da Google Maps, Google Search, Google Play, Gmail e Instagram. Nono posto per Apple Music, mentre Amazon si posiziona nell’ultimo gradino della Top 10.
Il risultato di Apple Music viene evidenziato da Nielsen, visto che in pochi si aspettavano questo risultato. Con il suo servizio di streaming musicale, Apple ha quindi convinto milioni di utenti in tutto il mondo e oggi raprpesenta una delle app più utilizzate in assoluto.
[via]
Link all’articolo originale: Apple Music nella Top 10 delle app più utilizzate su tutti gli smartphone

Source

Tag:

I 10 momenti Top e Flop di Apple nel 2016

31 dicembre 2016 Nessun commento

E così un altro anno è andato via, con Apple che ha ancora una volta giocato il ruolo da protagonista nel mondo tech. Il 2016 non sarà ricordato come un anno rivoluzionario per l’azienda di Cupertino, ma non sono mancati prodotti di assoluto interesse, insieme a qualche passo falso.

Il 2016 in realtà non è stato un anno facile per Apple, visto che per la prima volta nella storia le vendite degli iPhone hanno fatto registrare un calo rispetto all’anno precedente, senza dimenticare la dura battaglia legale contro l’FBI, le possibili difficoltà “politiche” dovute alla vittoria di Donald Trump e le tante critiche dovute a piccoli grandi bug che hanno colpito vari dispositivi, non ultimo la batteria dei nuovi MacBook Pro. Ma ci sono anche tanti aspetti positivi, come l’ottimo successo dell’iPhone SE, il rilascio di iOS 10, Siri che è divenuta una vera e propria piattaforma, ma non solo…
Addio caro vecchio jack

Con una decisione che lo stesso Phill Schiller ha definito “coraggiosa”, Apple ha del tutto eliminato il jack audio da 3.5mm sui nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus. In passato l’azienda non ha mai avuto paura e ha eliminato in tronco elementi come lettore di floppy disk, lettori CD/DVD, porte USB e tanto altri dai vari dispositivi lanciati anno dopo anno. La scelta di eliminare questo jack ha però suscitato tantissime critiche, non solo perchè costringe gli utenti ad utilizzare l’adattatore per poter sfruttare le classiche cuffie con cavo, ma anche perchè con gli ultimo iPhone non è più possibile ricaricare il dispositivo ed utilizzare contemporaneamente cuffie o auricolari (a meno che non siano wireless).
Una scelta coraggiosa dicevamo, che però sembra sarà copiata da molti altri produttori nel 2017…
AirPods e ritardi

Uno dei prodotti più attesi dell’anno, dotato di tecnologie avanzate e di un processore in grado di gestire

Source

Tag:

Apple aumenta la produzione degli AirPods

Secondo l’Economic Daily Times, il fornitore Apple Inventec avrebbe aumentato la produzione delle AirPods per soddisfare la forte domanda degli utenti in tutto il mondo.

Secondo questo report, la Inventec ha avviato un aumento di produzione delle AirPods presso gli stabilimenti di Shangai, proprio per soddisfare la crescente richiesta degli utenti. Sembra anche che l’azienda abbia chiesto gli straordinari alla maggior parte dei dipendenti per consegnare gli ordini richiesti da Apple.
Tim Cook aveva recentemente definito gli AirPods come un “grandissimo successo”.
[via]
Link all’articolo originale: Apple aumenta la produzione degli AirPods

Full Article

Tag:

Foxconn vuole automatizzare l’intero processo produttivo degli iPhone

31 dicembre 2016 Nessun commento

Il sogno di Donald Trump di vedere avviata la produzione degli iPhone negli USA per aumentare i posti di lavoro ha subito un ulteriore colpo nella giornata di ieri, quando Foxconn ha annunciato di aver già implementato 40.000 robot sulle sue linee di produzione, con l’obiettivo di automatizzare completamente tutti i suoi stabilimenti.

Foxconn è il principale partner produttivo di Apple da diversi anni, visto che assembla la maggior parte degli iPhone venduti in tutto il mondo. Apple sta parlando con la stessa Foxconn per capire se ci sono i margini per realizzare uno stabilimento negli USA, anche se la notizia di ieri potrebbe scombussolare un po’ i piani. Foxconn ha infatti confermato che già ora i suoi stabilimenti in Cina ospitano 40.000 robot e che l’obiettivo è quello di automatizzare completamente l’intero processo produttivo entro pochi anni. Tradotto: meno dipendenti, più automazione. E questo varrebbe eventualmente anche per gli Stati Uniti.
In primis, Foxconn vuole sostituire le posizioni più pericolose con un robot per ogni forza uomo, ma in futuro l’idea è quella di un’automazione completa. Tra qualche anno, gli unici dipendenti potrebbero essere quelli che controllano il lavoro dei robot e che si occupano di logistica e dei test finali.
L’intento di portare la produzione degli iPhone negli USA con 50.000 posti di lavoro potrebbe quindi deragliare per colpa dei robot…
[via]
 
Link all’articolo originale: Foxconn vuole automatizzare l’intero processo produttivo degli iPhone

Source

Tag:

Apple taglierà del 10% la produzione degli iPhone 7

31 dicembre 2016 Nessun commento

Apple prevede di ridurre del 10% la produzione degli iPhone a partire dal primo trimestre del 2017, secondo i dati raccolti da Nikkei presso i fornitori dell’azienda.

Secondo questo report, Apple starebbe vivendo una situazione simile a quella di 12 mesi fa, quando gli iPhone 6s subirono una frenata nei primi mesi del 2016. Dopo un buon avvio, anche gli iPhone 7 potrebbero subire lo stesso destino, tanto da convincere Apple a diminure la produzione del 10% a partire dal primo trimestre del 2017.
Nikkei parla di vendite globali “a rilento” e tagli di produzione previsti sia per l’iPhone 7 che per il 7 Plus.
Link all’articolo originale: Apple taglierà del 10% la produzione degli iPhone 7

Source

Tag:

Apple risparmierà 35 milioni di dollari per costruire il nuovo Apple Store di Chicago

30 dicembre 2016 Nessun commento

Per costruire il nuovo Apple Store di Chicago, l’azienda di risparmierà 35 milioni di dollari rispetto a quanto previsto in passato.

Inizialmente, la spesa prevista era di 62 milioni di dollari, ma alla fine Apple ne spenderà “solo” 27. Il primo preventivo venne formalizzato nel 2015, ma da allora Apple è riuscita ad ottimizzare i costi e a portare quello che sarebbe stato lo store più costoso in assoluto ad una cifra totale in linea con gli altri negozi dell’azienda.
Il nuovo Apple Store di Chicago avrà il design tipico voluto da Jony Ive, con struttura realizzata in legno, acciaio e vetro.
[via]
Link all’articolo originale: Apple risparmierà 35 milioni di dollari per costruire il nuovo Apple Store di Chicago

Source

Tag:

Twitter avrà presto il tasto di modifica nei tweet

30 dicembre 2016 Nessun commento

Il CEO di Twitter Jack Dorsey fa sapere che l’azienda sta valutando la possibilità di inserire una funzione di modifica all’interno dei tweet.

Il tasto di modifica dei tweet viene richiesto da anni praticamente da tutti gli utenti che utilizzano Twitter, ma fino ad oggi l’azienda non ha mai implementato una funzione di questo tipo. Oggi, però, il CEO Jack Dorsey fa sapere che questa funzionalità è necessaria e che l’azienda ci sta già lavorando. La modifica dei tweet sarà quindi implementata in un prossimo futuro e sarà utilizzabile da tutti gli utenti, non solo da chi ha un account verificato.
Dal tweet sarà anche possibile visualizzare cosa è stato modificato dall’ultima volta e avere accesso alla cronologia di tutte le modifiche.
[via]
 
 
 
 
Link all’articolo originale: Twitter avrà presto il tasto di modifica nei tweet

Source

Tag:

Una foto da 1.7 gigapixel mostra il nuovo Campus Apple

30 dicembre 2016 Nessun commento

Se volete vedere nel dettaglio l’avanzamento dei lavori del nuovo Campus Apple, ecco a voi una fantastica immagine pubblicata in queste ore da SkyIMD.

L’immagine da 1.7 gigapixel è stata realizzata dall’alto con una Phase One iXU RS1000 da 100Mp e con lente Rodenstock 90mm. La foto è stata scattata in volo da un Cessna 172.
L’immagine originale è disponibile qui.
Link all’articolo originale: Una foto da 1.7 gigapixel mostra il nuovo Campus Apple

Source

Tag:

Recensione Elephone S7: un clone (quasi) perfetto! – TEEECH | VIDEO

30 dicembre 2016 Nessun commento

È inutile nasconderlo: Samsung aveva iniziato bene questo 2016, peccato che abbia rovinato tutto alla fine con un Note 7 forse troppo acerbo e ricercato. Tuttavia il Galaxy S7 e la sua variante Edge restano tra i migliori dispositivi del 2016, anche dopo quasi un anno dalla presentazione. A fine 2016, invece, Elephone ha annunciato il suo S7, un dispositivo chiaramente ispirato al Galaxy S7 Edge che a livello estetico risulta un clone quasi perfetto di questo smartphone. Ma come andrà? Scopriamolo nella nostra recensione pubblicata su TEEECH!

Prendete un S7 Edge e uno Xiaomi Mi5, aggiungete un pizzico di Honor 8, fondete il tutto ed otterrete l’Elephone S7. Non so dire se Elephone S7, nel complesso, risulti così gradevole esteticamente come ognuno di questi smartphone presi singolarmente, ma di sicuro, anche dato il prezzo di listino, è uno degli smartphone entry/mid gamma più belli del 2016.

Peccato solo per la back cover che, per quanto riesca a fingere di essere in vetro, è in plastica e trattiene anche parecchie impronte. Il design resta tuttavia molto interessante: entrambi i pannelli del dispositivo (frontale e posteriore) sono leggermente curvi ai bordi in modo da migliorare l’ergonomia del telefono, ma al tempo stesso finiscono per rendere più difficoltose alcune banali operazioni, come ad esempio lo spostamento delle icone nella Home (esattamente come su Galaxy S7). Contribuiscono a migliorare l’ergonomia dello smartphone anche le cornici, davvero ridotte, e il peso contenuto (seppur non al pari con S7 Edge). A livello estetico lo smartphone è praticamente identico ad S7 Edge per il 95%: l’unica differenza sta nel modulo fotocamera, più simile a quello di Xiaomi Mi5, posizionato in alto a sinistra (e non al centro) e con una sporgenza ridottissima. Il retro, poi, crea i classici riflessi di luce in pieno stile Honor 8, anche se si nota

Source

Tag:

Apple inizierà presto la produzione di iPhone in India

30 dicembre 2016 Nessun commento

Dopo una lunghissima trattativa tra Apple e il governo indiano, sembra finalmente che l’azienda possa iniziare la produzione dei primi iPhone nel paese già a partire da aprile 2017.

Secondo un importante quotidiano locale, Apple avvierà la produzione degli iPhone in India nel mese di aprile 2017, come dimostrano alcuni annunci di lavoro nel paese pubblicati nelle scorse settimane. La produzione sarà affidata alla OEM e alla Wistron, che insieme stanno portando a termine la creazione di uno stabilimento a Bangalore. Apple ci tiene molto ad avviare la produzione in India, proprio perchè si tratta di un’attività indispensabile per poter poi aprire i primi Apple Store nel paese.
I nuovi posti di lavoro citati dal quotidiano riguardano delle figure che dovranno monitorare la qualità del prodotto e altre che si dovranno occupare di gestire tutta la fase operativa di produzione. Altre figure richieste sono Vendor Manager, Regional Field Sales Manager, Site Reliability Engineer, Partnership Manager, Demand Generation Program Manager e Software Engineering Lead.
Link all’articolo originale: Apple inizierà presto la produzione di iPhone in India

Source

Tag: