Home > Iphone > Apple fallisce il primo test pubblico del Face ID, cosa è successo realmente?

Apple fallisce il primo test pubblico del Face ID, cosa è successo realmente?

Durante la presentazione del Face ID, una delle novità più attese dell’iPhone X, qualcosa è andato storno e il primo riconoscimento non è andato a buon fine. Cosa è successo realmente?

Durante il primo test pubblico del Face ID, Craig Federichi si è trovato in una situazione scomoda, dato che il riconoscimento non ha funzionato al primo colpo.

Come i più attenti di voi avranno notato, il malfunzionamento non è stato causato da un utilizzo errato da parte di Federighi o da qualche bug del Face ID. Semplicemente, il telefono era stato appena riavviato e in questi casi iOS richiede un primo e unico sblocco tramite password. Non a caso, dopo aver inserito la password e spento il display, il Face ID ha funzionato correttamente.
Dai primi test effettuati anche dai vari giornalisti, infatti, il Face ID ne è uscito promosso, con riconoscimenti affidabili e veloci. il Face ID ha una serie di sensori che lavorano anche al buio e che creano una mappa 3D del volto dell’utente. Gli errori possibili sono solo 1 su 1 milione (tramite Touch ID erano 1 su 50.000). Chiaramente, per un giudizio approfondito bisognerà provarlo a fondo. Di sicuro, quella di ieri è stata solo una piccola dimenticanza e la conferma arriva anche dagli analisti. Questa funzione, insieme a tutte le altre nuove caratteristiche dell’iPhone X, sono piaciute agli investitori. Alcuni analisti ritengono che iPhone X aprirà un nuovo super-ciclo più grande di quello dell’iPhone 6, proprio grazie alle nuove funzionalità. Per molti non ci sono dubbi: l’iPhone rimarrà lo smartphone più venduto del pianeta, malgrado scorte iniziali del modello X che saranno molto limitate.
Link all’articolo originale: Apple fallisce il primo test pubblico del Face ID, cosa è successo realmente?

Source

Tag:
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...