Archivio

Archivio per la categoria ‘Iphone’

Apple assume lo staff addetto ai visitatori dell’Apple Park

23 giugno 2017 Nessun commento

L’Apple Park si sta avvicinando alla sua apertura ufficiale, tanto che l’azienda ha iniziato ad assumere il personale che dovrà interagire con pubblico e visitatori. Intanto, su YouTube compare il video che mostra l’avanzamento dei lavori negli ultimi 24 mesi.

Anche se Apple aveva detto che da aprile i primi dipendenti si sarebbero trasferiti nel nuovo Apple Park, ad oggi i lavori non sono ancora terminati e soltanto in pochi hanno lasciato il vecchio campus di Cupertino. L’apertura dovrebbe comunque essere vicina, visto che negli scorsi giorni sono stati assunti diversi dipendenti che lavoreranno nell’Apple Store all’interno del nuovo campus e presso l’area ristoro aperta al pubblico. Per la prima volta, infatti, Apple dedicherà un’intera area di ristoro ai visitatori, visto che l’Apple Park sarà in gran parte aperto al pubblico grazie soprattutto alle sue estese aree verdi.
In particolare, Apple sta ancora cercando un supervisore e un manager per gestire il “Visitor Center Caffé“, che sarà il primo ristorante Apple aperto al pubblico. I visitatori avranno una loro area dedicata, divisa da una strada rispetto agli uffici e alla struttura principale. In questa area ci saranno spazi verdi, un Apple Store e, appunto, un ristorante.
Intanto, su YouTube è stato pubblicato un video che riassume 2 anni di lavori all’Apple Park in 18 secondi.

Ci siamo quasi…
Link all’articolo originale: Apple assume lo staff addetto ai visitatori dell’Apple Park

Source

Tag:

Il nuovo Apple Store di Chicago che somiglia ad un MacBook…

23 giugno 2017 Nessun commento

Apple sta continuando i lavori per portare a termine il nuovo Apple Store di Chicago, con gli addetti che hanno da poco installato il logo gigante visibile dall’alto. E l’aspetto ricorda quello di un MacBook…

Come potete vedere dalla foto, il logo Apple è stato applicato sulla parte superiore del tetto e la sua conformazione ricorda quella di un gigantesco MacBook se visto dall’alto.
Il nuovo Apple Store verrà aperto sulla riva nord del fiume Chicago e porterà alla chiusura del vecchio negozi che si trova sulla North Michigan Avenue dal 2003.

Per questo nuovo Apple Store, l’azienda ha quindi progettato un dettaglio non visibile dal livello stradale ma che mostra un vero e proprio MacBook se visto dall’alto…
Link all’articolo originale: Il nuovo Apple Store di Chicago che somiglia ad un MacBook…

Source

Tag:

Apple assume lo staff addetto ai visitatori dell’Apple Park

23 giugno 2017 Nessun commento

L’Apple Park si sta avvicinando alla sua apertura ufficiale, tanto che l’azienda ha iniziato ad assumere il personale che dovrà interagire con pubblico e visitatori. Intanto, su YouTube compare il video che mostra l’avanzamento dei lavori negli ultimi 24 mesi.

Anche se Apple aveva detto che da aprile i primi dipendenti si sarebbero trasferiti nel nuovo Apple Park, ad oggi i lavori non sono ancora terminati e soltanto in pochi hanno lasciato il vecchio campus di Cupertino. L’apertura dovrebbe comunque essere vicina, visto che negli scorsi giorni sono stati assunti diversi dipendenti che lavoreranno nell’Apple Store all’interno del nuovo campus e presso l’area ristoro aperta al pubblico. Per la prima volta, infatti, Apple dedicherà un’intera area di ristoro ai visitatori, visto che l’Apple Park sarà in gran parte aperto al pubblico grazie soprattutto alle sue estese aree verdi.
In particolare, Apple sta ancora cercando un supervisore e un manager per gestire il “Visitor Center Caffé“, che sarà il primo ristorante Apple aperto al pubblico. I visitatori avranno una loro area dedicata, divisa da una strada rispetto agli uffici e alla struttura principale. In questa area ci saranno spazi verdi, un Apple Store e, appunto, un ristorante.
Intanto, su YouTube è stato pubblicato un video che riassume 2 anni di lavori all’Apple Park in 18 secondi.

Ci siamo quasi…
Link all’articolo originale: Apple assume lo staff addetto ai visitatori dell’Apple Park

Source

Tag:

Dagli sviluppatori di Todoist arriva Twist, una nuova app per i team di lavoro

23 giugno 2017 Nessun commento

Doist, la software house che ha realizzato l’ottima applicazione Todoist per la gestione degli impegni personali e di lavoro, lancia su App Store Twist, una nuova app pensata per le comunicazioni interne tra i team di lavoro.

Twist è un sistema di messaggistica per i team di lavoro nato per competere con Slack e Hipchat. L’approccio è però diverso rispetto alle altre app, in quanto il sistema ideato da Doist può essere considerato una sorta di mix tra la chat in tempo reale e le e-mail.
Invece che in un flusso continuo di commenti e di messaggi, tutte le discussioni in Twist vengono salvate in un thread specifico, proprio come nei messaggi di posta elettronica. Non a caso, il processo di creazione di una nuova discussione in Twist è molto simile all’invio di una e-mail, con tanto di schermo di composizione che ricorda proprio questo tipo di attività e che si differenzia molto dall’invio di un messaggio su Slack: bisogna dare un nome al thread e iniziare a scrivere, con possibilità di condividere facilmente testo in più paragrafi, allegare file e comunicare solo con alcuni partecipanti del gruppo. Dato che non si possono avviare discussioni al di fuori di un thread, tutto risulta essere più organizzato.

In alcuni casi, però, un’azienda può avere la necessità di utilizzare l’immediatezza della chat in tempo reale, per cui i messaggi diretti possono essere inviati a singole persone o a gruppi multipli, con funzioni simili alle classiche app di chat.
Twist permette poi di impostare un timeout, ad esempio per il fine settimana, il giorno libero o la settimana di vacanza: tutti i membri del team possono vedere chi non è disponibile per tutto il tempo indicato. La persona “in pausa”, inoltre, non riceverà notifiche durante quel periodo.
Al momento, questa app non dispone di tutte le integrazioni si Slack,

Source

Tag:

Periscope introduce i Supercuori a pagamento

22 giugno 2017 Nessun commento

A quanto pare, Twitter vuol far rivivere Periscope con una nuova funzione a pagamento: i Supercuori. Ecco di cosa si tratta.

Periscope permette di condividere in tempo reale un flusso audio e video all’interno dell’app, permettendo alle altre persone di visualizzarlo e commentarlo. Il link al livestream può essere condiviso su Twitter così da aumentare il possibile pubblico.
Con i Supercuori, l’utente può mostrare ancora di più il suo apprezzamento nei confronti degli  autori preferiti donandogli dei supercuori. I supercuori sono cuori nuovi, scintillanti e animati e alcuni sono anche personalizzati con la tua foto del profilo. Per utilizzarli, serviranno dei gettoni, perciò bisogna farne scorta visitando il negozio di gettoni nelle trasmissioni in diretta. Il costo è di 0,99€ per 1.050 supercuori, ma sono presenti anche altre opzioni di acquisto.
Per quanto riguarda le altre novità minori, ora l’utente può scorrere verso destra o sinistra per spostarsi tra le trasmissioni.
Inoltre, può vedere le informazioni della trasmissione e la lista degli spettatori scorrendo verso l’alto dalla barra della chat.
Link all’articolo originale: Periscope introduce i Supercuori a pagamento

Source

Tag:

Neato presenta i nuovi robot-aspirapolvere che si controllano con l’iPhone!

22 giugno 2017 Nessun commento

Neato Robotics ha presentato i nuovi Botvac Connected D3 e D5, due robot-aspiravolvere dalle funzioni avanzate e gestibili anche tramite iPhone.

I due robot Botvac D3 Connected e Botvac D5 Connected garantiscono ottime performance in quanto combinano una potente aspirazione, una tecnologia di navigazione laser e una forma a D che consentono una pulizia di tutti i tipi di pavimenti, anche negli angoli più difficili da raggiungere.
I robot di Neato, infatti, si riconoscono per la tipica forma a D e la tecnologia CornerCleverTM che consentono l’utilizzo di una spazzola anteriore più grande del 50% rispetto agli standard di mercato. Queste caratteristiche permettono anche di arrivare più vicino alle pareti (fino a 14mm dai muri) e di raggiungere gli angoli dove lo sporco si annida più spesso, garantendo una pulizia davvero profonda.
I Botvac D3 e D5 Connected, inoltre, sono integrati con diverse tecnologie proprietarie per migliorare la pulizia dei pavimenti: la tecnologia SpinFlowTM Power Clean combina un’aspirazione potente a spazzole di precisione per raccogliere lo sporco con più facilità; la navigazione laser LaserSmartTM consente di scansionare e mappare in modo continuo tutti i locali della casa e rilevare gli oggetti in tempo reale, anche in condizioni di buio o scarsa illuminazione. Il robot aspirapolvere in questo modo si sposta di stanza in stanza in modo intelligente, per non lasciare niente indietro e per pulire anche in minor tempo, ottimizzando al massimo il suo percorso.
Entrambi i modelli sono smart e hanno connessione Wi-Fi che permette di usarli e controllarli comodamente, anche da remoto, da iPhone tramite l’app Neato che consente di avviare, arrestare e programmare il robot e pulire 7 giorni a settimana e ricevere notifiche, indipendentemente da dove si trova l’utente. Inoltre, i robot di Neato possono essere comandati anche con Amazon Alexa, Google Home e le app Chatbot e Messenger di Facebook.
Il Botvac

Source

Tag:

Apple dona parte dei proventi della “Pride Edition” band alla LBGTQ

22 giugno 2017 Nessun commento

Apple fa sapere che parte dei proventi derivanti dalla vendita del cinturino “Pride Edition” per Apple Watch andranno a favore dei legali che lavorano per far valere i diritti della LBGTQ.

La pagina ufficiale del prodotto è stata infatti aggiornata con un ulteriore paragrafo che informa l’utente sul fatto che “una parte dei ricavi andranno a favore delle organizzazioni internazionali per i diritti della LBGTQ”.
Non è la prima volta che Apple appoggia i diritti di lesbiche, gay, bisex, trans e intersex, visto che l’azienda ha più volta partecipato anche a diversi gay pride.
Link all’articolo originale: Apple dona parte dei proventi della “Pride Edition” band alla LBGTQ

Source

Tag:

India, un terreno sempre più complesso per Apple

22 giugno 2017 Nessun commento

Un report pubblicato dal Wall Street Journal ci dice che Apple in India non solo deve combattere il governo indiano per le varie concessioni e con la difficile situazione finanziaria del popolo, ma anche con una massiccia presenza di Samsung.

Secondo il WSJ, Apple deve lottare duramente per mantenere l’attuale quota di mercato del 3% in India, soprattutto per la concorrenza sempre più aggressiva di Samsung. L’azienda sudcoreana, infatti, ha previsto massicci investimenti per aumentare la sua presenza in India, con smartphone di fascia medio-bassa. Inoltre, in India vanno per la maggiore gli smartphone cinesi di marchi come Oppo e Vivo, in grado di offrire ottime soluzioni a prezzi contenuti. Chiaro, se si inizia a parlare di margini di profitto allora il discorso cambia, visto che il 75% dei telefoni venduti in India costano meno di 250 dollari.
Per questo motivo, Apple sta prendendo in considerazione l’ipotesi di aprire nuovi Apple Store soltanto nei quartieri più popolati da ricchi indiani e dai turisti, visto che nel resto del paese è praticamente impossibile far spendere 800$ per un telefono cellulare. L’unica alternativa potrebbe essere quella di vendere iPhone ricondizionati, ma il governo indiano continua a vietare questa ipotesi. La situazione potrebbe cambiare con l’arrivo dei primi iPhone SE prodotti da Apple in India, la cui disponibilità è attesa nelle prossime settimane.
Link all’articolo originale: India, un terreno sempre più complesso per Apple

Source

Tag:

iOS 11, Apple attiva le prima mappe indoor!

22 giugno 2017 Nessun commento

Su iOS 11, Apple ha iniziato ad attivare le mappe indoor di alcuni aeroporti e centri commerciali presenti nell’app Mappe.

Questa funzionalità è stata presentata alla WWDC e verrà aggiornata periodicamente da Apple. Già da qualche ora, sulla beta di iOS 11 è possibile visualizzare le mappe indoor di alcuni aeroporti e centri commerciali presenti negli Stati Uniti: Philadelphia International Airport, Mineta San Jose International Airport, Westfield Valley Fair di San Jose, California and Westfield San Francisco Centre a San Francisco.
Negli aeroporti, ad esempio, gli utenti possono visualizzare nel dettaglio i terminal, i luoghi di imbarco, la posizione dei ristoranti e dei locali commerciali, i bagni, i chioschi informativi e tanto altro. Chi si trova nei luoghi già coperti può anche attivare le indicazioni per raggiungere un certo punto. Stesso discorso vale per i centri commerciali. In entrambi i casi, i vari punti di interesse possono essere aperti per visualizzare le foto e gli orari di apertura, oltre ad ulteriori informazioni aggiuntive.
Link all’articolo originale: iOS 11, Apple attiva le prima mappe indoor!

Source

Tag:

Mercato indossabili, ecco le previsioni per il 2017

22 giugno 2017 Nessun commento

Il mercato globale degli indossabili potrebbe raggiungere i 125,5 milioni entro fine anno, anche grazie all’Apple Watch e ai mercati di Africa e Medio Oriente.

Le previsioni del 2017 indicano un aumento del 20,4% rispetto ai 104.3 milioni di dispositivi indossabili venduti nel 2016. Secondo gli esperti, il mercato sta entrando in una nuova fase che porterà ad hardware e software sempre più raffinati e curati. Si parla anche dell’arrivo di nuovi dispositivi che offriranno connettività 4G, tanto attesa anche dagli utenti Apple Watch, e di cinturini “smart” che consentiranno di aggiungere funzioni avanzate ai dispositivi già esistenti.
La maggior parte delle vendite degli indossabili sarà rappresentata soprattutto da orologi con funzioni base, mentre tra i dispositivi più avanzati il vero protagonista continuerà ad essere l’Apple Watch.
Il 2017 vedrà anche un’impennata di vendite degli indossabili più economici in Africa e Medio Oriente, dove però Apple avrà qualche difficoltà visto che offre esclusivamente dispositivi di fascia alta.
 
Link all’articolo originale: Mercato indossabili, ecco le previsioni per il 2017

Source

Tag: