Home > Iphone > Recensione pratica: Nokia N9 (MeeGo/Maemo 6)

Recensione pratica: Nokia N9 (MeeGo/Maemo 6)

Oggi cercherò di esprimere il mio uso e l’esperienza con il nuovo (ed ultimo?) dispositivo di Nokia, ovvero l’N9, nella fattispecie Nokia N9 country Variant Svizzero 64GB black

Dico subito che, avendo provato ad acquistare un Nokia Lumia 800, prendendolo in mano si potrebbe tranquillamente confondere i due terminali. Frontalmente la scocca è identica, fatto salvo che il WP7 della casa Finlandese ha un’orrenda barra inferiore che ne riduce la risoluzione a 800×480 da 3.7″ teorici, mentre il dispositivo MeeGo (o Maemo) arriva fino a  854×480 con 3.7″ reali, poca roba direte, ma frontalmente avere tutto lo schermo disponibile non è di poco conto.

Ho acquistato il terminale usato che porta la data del 7 novembre (ma preso a fine dicembre), perché come saprete per politiche a noi sconosciute, TUTTI i maggiori mercati in fatto di telefonia e tecnologia sono stati tagliati fuori da Nokia per la distribuzione e questo non ne ha facilitato la commercializzazione. Tutti o quai gli N9 presenti in Italia credo possano provenire dalla vicina Svizzera, paese più prossimo a noi dove è stato commercializzato. Nonostante la politica negativa (ancor prima della sua uscita Nokia dichiarò che sarebbe stato l’unico e solo della serie, mah?!?!), N9 è riuscito a consolidarsi nel mercato e, stando alle cifre pubblicate qualche giorno fa, sembra che l’N9 abbia venduto di più e meglio (circa il doppio), del pluriosannato Lumia 800 che è stato “spinto” con una campagna mediatica degna di una star. Da questo punto di vista molti sono scettici sul futuro della casa finlandese e del suo CEO Elop.

Ma torniamo alla recensione. Non ento troppo nelle specifiche tecniche in materiali e tecnologie utlizzate. Cercherò di spiegarne più l’uso e le caratteristiche. Va detto che il terminale è un Linux based, quindi con una indole prettamente open (stile Android) come vedremo, diverso da terminali di ultima generazione, generalmente chiusi dal lato software (Apple e WP7)

Ergonomia e primo impatto. Che dire al tatto è un terminale sottile, non troppo ingrombrante. Personalmente lo trovo il fratello bello di Lumia (che ha ripreso in toto il form-factor), con solidità evidente al tatto stesso. Display leggermente curvato sulla lunghezza e in vetro gorilla glass e retro in policarbonato. Già senza la cover in gomma (inclusa) si ha la senzazione di ottima fattura e solidità appunto, con la cover, per me, gli da un tocco di professionalità in più.

Come saprete il Nokia N9 ha una gestione swipe delle schermate, ossia scorrendo il dito a destra o sinistra si “naviga” nelle schermate. Sono solamente 3 (programmi, notifiche e task attivi) ma non ne servono altre:  se usate tante app le trovate nei processi attivi e le potete gestire con un tocco velocemente. Per chiudere un’applicazione si swippa dall’alto in basso (serve abilitare la funzione) oppure si passa ai task attivi e si tiene premuto finché non compare una “X” rossa dove killare il processo. Comodo e semplice ma quando si comincia a fare tutto con lo swip è uno spettacolo.

Lo stesso sblocco del terminale è alquanto semplice. Doppio tap a telefono bloccato e ci mostra uno screen savere con ora e data e con uno swip si accede alla schermata delle applicazioni. Ecco non c’è una vera e propria home, come avviene per quasi tutti gli ultimi terminali e non ci sono widget o icone dimamiche a rallegrare la schermata: abbiamo tutte le applicazioni qui che si aggiungono man mano che le installiamo. Possiamo spostarne la posizione in modo da renderle più velocemente accessibili, ma se si scorre la schermata, la velocità è davvero ottima e non si perde tempo. Vedi immagine

Dalla versione PR1.2 (in arrivo a febbraio 2012 la PR1.3 che promette scintille) la home ruota anche in landscape senza necessità di installare applicazioni apposite.

Telefono e ricezione: niente da dire. Al top come quasi sempre è stato per Nokia. Qualcuno ha manifestato timidi problemi di “effetto mano” che onostamente non ho mai avvertito. Il telefono ha un audio eccellente in chiamata, anche con auricolare BT (quello a filo non lo uso mai) e l’interlocutore si sente bene in maniera chiara e forte. Vivavoce un pò basso in chiamata qua questo accumuna un po tutti i terminali di Nokia.

Multimedialità: N9 monta una discreta fotocamera da 8pmx con ottica Carl Zeiss e AF continuo e doppio flash led. Foto discrete, sicuramente nella media dei cellulari di fascia medio-alta, al di sotto comunque dell’inarrivabile N8-00. REgistrazione video HD fino a 720p. I video sono qualitativamente buoni, se fossero stati a 1080p avremmo avuto davvero una registrazione spettacolare. Le condivisione sia di video che di foto è possibile anche attraverso il protocollo NFC (Near Field Communication), di cui N9 e provisto. La galleria, forse dovrebbe esser meglio implementata, in quanto non distingue le foto ed i video catturati in nessuna categoria. E’ possibile personalizzare la gallery spuntando le foto o video come preferiti e riorganizzando la stessa. Ci sono comunque app che consentono una gestione alternativa della gallery stessa.

Applicazioni: non avremo uno store come Apple o Android, ma di base N9 non necessiterebbe di alcuna applicazione aggiuntiva. La parte social è gestita da applicazioni dedicate (Facebook, twitter, ecc..) tramite l’inserimento in rubrica degli account che la stessa gestisce come contatto. E’ possibile unire i vari contatti, specie se questi appartengono a stesse persone, in modo da riorganizzare la propria rubrica in modo più professionale. Certo se cerca la famosa Whatsapp non c’è, ma sembra che qualcuno ci stia lavorando per il resto, basta sapersi adattare. Anche i giochi non sono male. Angry Birds gira fluido ed è molto divertente! Le mappe e la navigazione GPS (fix veloce se associato alla rete, più lento se solo con GPS integrato) ci sono e sono gratuite, l’unico handicap è che per scaricarle occorre una connessione wi-fi o UMTS: via PC non è possibile farlo, ne tramite Windows ne Mac. A proposito il nuovo Nokia Suite non è compatibile con N9 se avete una versione recente, ma si può far riconoscere il telefono con uno stratagemma: installare un Nokia Suite “vecchio” (es. versione 3.0.0.290), staccare la connessione per non aggiornare la Suite, collegare N9 e farlo riconoscere, staccarlo, riattivare l’aggiornamento automatico e seguire la procedura. Così facendo tutte le versioni successive vedranno anche N9, ma appunto la sezione Mappe non sarà disponibile per scaricare le mappe sul dispositivo. Lascia a desiderare il browser di serie troppo spartano e privo di interfaccia, ma si può tranquillamente installare Firefox (Fennec) per avere un’esperienza simile a quella su pc, sempre senza flash player. Ad ogni modo non mancano browser alternativi.

Autonomia: personalmente non ne faccio un uso intensissimo. Non ho esigenze di avere mail in push o notifiche istantanee di social network o altro; se mi serve qualcosa mi collego e aggiorno. Con questo tipo di “politica” io faccio anche 3gg pieni, spegnendolo alla sera. Per un uso “massiccio” si arriva tranquillamente a sera e anche qualcosa di più. Io usandolo intensamente (chiamate, sms e navigazione GPS) riesco a coprire due giornate e visto le autonomie di altri c’è di che sta allegri.

Conclusioni ed impressioni: beh non è una conclusione. Questo è solo un assaggio, dovrei dilungarmi e molto per spiegare tante cose. L’unica è provarlo. Probabilmente se non avessi avuto un Lumia, non avrei scoperto questo fantastico terminale che giorno dopo giorno scopro sempre più completo. Non conoscevo questo sistema e devo dire che mi piace e molto. Lumia è troppo acerbo al momento e soprattuto esoso in termini di consumi: per me inacettabile come per iPhone 4S. Solo avendolo in mano se ne rimane impresisonati dalla semplicità ma dalla tecnologia che Nokia aveva (ha?) in mano e non ne ha approfittato preferendo virare su WP7. Un consiglio: provatelo!

Giudizio (personale e non vincolante):

  1. Confezione e dotazione:8, c’è tutto l’occorrente. Telefono, caricabatteria USB + alimentatore da rete, auricolare a filo. Manca una memory, per quello vi consiglio la versione da 64GB;
  2. Ergonomia, telefono e ricezione:9, design bello compatto e solido. Ottima ricezione e audio in chiamata. Riproduzione MP3 buona, migliorabile l’audio in vivavoce;
  3. Usabilità e multimedialità:8,5 e 8 con la versione firmware attuale il telefono è diventato molto più completo nelle sue funzione e nella personalizzazione. Da implementare, speriamo nel nuovo PR1.3, l’utilizzo della videochiamata attraverso Skype e programmi simili, e l’abilitazione del led di notifica che attualmente funziona solo come indicatore di carica quando il telefono è attaccato alla rete elettrica. Il lato multimediale è ben supportato soprattutto nella gestione dei contenuti con amplia scelta di come pubblicarli (NFC, BT, Facebook, Twitter, Flickr….). Foto e video sopra la media con una buona resa anche cromatica grazie al display brillante. La caratteristica swipe del Nokia N9 lo rende unico nel suo genere in quanto ad uso ed esperienza;
  4. Applicazioni: 7,5 non che ne sia privo, ripeto che se uno vuole ha tutto ciò che cerca nello Store Nokia ma esistono anche altri store alternativi e sviluppatori indipendenti che ci lavorano. Il voto basso lo devo assegnare perché se lo si confronta con market più forniti e famosi il confronto è perso in partenza. Non per la qualità ma per la scarsa fiducia (a torto assegnata) di cui Nokia N9 gode. Io non sento la mancanza di nulla al momento.

Ulteriori link dove trovare risorse e poter capire l’ecosistema MeeGo sono:

  • http://maemo.org/
  • http://my-meego.com/
  • http://n9-apps.com/
  • http://apps.formeego.org/applications/ (store alternativo)
  • http://www.n9fanclub.com/

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tag:
  1. Nessun commento ancora...