Home > Iphone > Recensione Surface Pro, il tablet di Microsoft

Recensione Surface Pro, il tablet di Microsoft

Recentemente arrivato anche in Italia, Surface Pro è il tablet di Microsoft che utilizza Windows 8 Pro come sistema operativo. In questo post ho raccolto le mie impressioni dopo alcuni giorni di prova.

Prova Surface pro

Dal punto di vista estetico, Surface Pro si presenta decisamente bene. E’ possibile apprezzare l’ottima fattura e la qualità dei materiali. Insieme a questi però, si notano anche le dimensioni generose: 27,5 x 17,3 x 1,3 cm. Praticamente è circa 1 cm più stretto di un iPad e quasi 4 cm più lungo, il tutto per un peso di 907 grammi. Diciamo quindi che pur essendo portabilissimo, non è proprio una piuma.

particolare-surface-proSurface Pro è potente e veloce. Si avvia in pochi secondi e anche tutte le varie operazioni sono praticamente istantanee. Questo è decisamente merito del processore Intel i5 da 1,7GHz e dei 4 Gb di Ram installati sul dispositivo.

Il tablet di Microsoft viene venduto in due versioni: una con un disco da 64 Gb e l’altra da 128 Gb. Considerando che parte del disco è riservata al sistema operativo, alle applicazioni e alla partizione di ripristino; consiglio decisamente la versione da 128 Gb.

Un tablet con Windows 8 Pro

La caratteristica senza dubbio più interessante del Surface Pro è la presenza del sistema operativo Windows 8 Pro che offre la possibilità all’utente di installare molte delle tradizionali applicazioni utilizzabili su un normale PC Windows.

Non si è quindi vincolati dalla disponibilità o meno di una particolare app all’interno dello Store Microsoft, ma si possono tranquillamente installare altri programmi, come ad esempio Mozilla Firefox o Google Chrome, tanto per citarne due popolarissime.

Display touchscreen e utilizzo della penna in dotazione

Il display da 10,1″ del Surface Pro è eccellente. I testi sono molto nitidi e i colori vibranti. Si comporta decisamente bene soprattutto quando si lavora nell’interfaccia a riquadri di Windows 8, mentre non è così comodo quando si passa all’ambiente desktop. In questo caso infatti l’elevata risoluzione e le dimensioni contenute del monitor rendono estremamente piccoli alcuni elementi quali la barra del menu o i testi di alcune icone.

Per questo motivo, quando si lavora in ambiente desktop è particolarmente consigliato l’utilizzo della penna fornita in dotazione, dato che con le dita di una mano può essere difficile, in alcuni casi, operare con precisione.

La penna fornita in dotazione con Surface Pro

La penna fornita in dotazione con Surface Pro

Surface Pro è inoltre dotato di un comodo cavalletto integrato che permette di mantenere lo schermo inclinato su un piano, indispensabile soprattutto quando lo si utilizza con la tastiera.

Tastiera esterna: una comodità essenziale con Surface Pro

Mentre sui tradizionali tablet la tastiera esterna può essere considerata un comodo optional, con Surface Pro diventa uno strumento quasi indispensabile. Essendo uno strumento molto più orientato agli ambiti business che non all’intrattenimento, è estremamente difficile concepire un utilizzo prolungato del tablet di Microsoft senza una tastiera esterna.

Con Surface Pro si possono utilizzare due tipi di tastiera, acquistabili separatamente: una Touch da €119,99 e una Type da € 129,99. Quest’ultima permette di avere un feedback molto simile rispetto alle tastiere tradizionali e per questo motivo la ritengo migliore rispetto al modello Touch. Entrambe le tastiere si agganciano magneticamente al tablet.

Questa tastiera funziona decisamente bene e anche dopo un uso prolungato non risulta affatto fastidiosa. Inoltre non compromette minimamente la portabilità del dispositivo, sia per quanto riguarda l’ingombro sia per quel che riguarda il peso. Va poi aggiunto che, una volta chiusa, funge anche da cover per la protezione dello schermo.

La tastiera Type del Surface Pro

La tastiera Type del Surface Pro

Porte esterne e connessioni

Il tablet di Microsoft è dotato di una porta USB3, di un lettore di schede micro SDXC, di un uscita audio per le cuffie e di una porta mini-DisplayPort che consente di collegare il Surface Pro ad un monitor esterno.

Particolare del Surface Pro

Particolare del Surface Pro

La durata della batteria può rappresentare un problema

La prestazioni del Surface Pro hanno un impatto notevole sul consumo di energia elettrica. Utilizzando il dispositivo in modo abbastanza intenso si rischia di esaurire la carica della batteria in circa 4 ore. Si possono raggiungere le 5 ore e mezza diminuendo la luminosità dello schermo ed evitando le operazioni più pesanti. Sono comunque tempi di autonomia non particolarmente brillanti, nemmeno se confrontati con quelli di un notebook. Se confrontato agli altri tablet, Surface Pro ne esce sicuramente sconfitto da questo punto di vista, basti ad esempio pensare che con un iPad si possono raggiungere tranquillamente le 10 ore di autonomia.

Fotocamera frontale e posteriore del Surface Pro

Le due fotocamere installate sul Surface Pro non sono particolarmente entusiasmanti. Permettono di raggiungere una risoluzione di 1,280×720 pixel, ma le immagini ottenute nella maggior parte dei casi non sono molto dettagliate. I colori delle fotografie non sembrano molto vivaci e appaiono un po’ “slavati”. Ecco un confronto ad esempio tra una foto scattata col Surface Pro ed una scattata con un iPhone 4S.

Foto scattata con Surface Pro

Foto scattata con Surface Pro

Foto scattata con iPhone 4S

Foto scattata con iPhone 4S

 Considerazioni finali

Surface Pro, non mi ha convinto del tutto. L’impressione generale è quella di trovarsi di fronte ad un compromesso. Probabilmente il tentativo di Microsoft era quello di realizzare un prodotto capace di catturare l’attenzione degli utenti alla ricerca di un tablet evoluto e potente, cercando però anche di soddisfare quelle persone desiderose di un notebook leggero e maneggevole.

Il risultato finale rischia però di scontentare un po’ tutto. In Surface Pro non si ritrova ad esempio la piacevolezza e la portabilità tipica dei tablet, ma nemmeno tutte quelle funzioni,  quell’autonomia e quella versatilità tipica dei notebook.

In questo video ho riassunto alcune delle considerazioni ed esempi di utilizzo del Surface Pro di Microsoft:

Tag:
  1. Nessun commento ancora...