Archivio

Posts Tagged ‘virtuale’

vHome aggiunge i tasti Power e Home virtuali sullo schermo del tuo iPhone – Cydia

9 agosto 2014 Nessun commento

Su Cydia, lo store per i contenuti aggiuntivi disponibili su dispositivi iOS con jailbreak, è stato da poco rilasciato un nuovo tweak denominato vHome. Grazie a questo programma, gli utenti potranno aggiungere un comodo tasto Home virtuale sullo schermo del dispositivo e, assieme ad esso, anche un tasto Power (accensione/spegnimento/standby) sempre virtuale. vHome è un nuovo tweak che converte i due tasti fisici più utilizzati dell’iPhone in tasti virtuali. Chiaramente stiamo parlando del tasto Home (utilizzato per chiudere le app, per richiamare il multitasking, per accedere a Siri, ecc) e del tasto Power (accensione, spegnimento e standby). Questo tweak può tornar utile sia per coloro che desiderino ottenere due comodi pulsanti touch, piuttosto che fisici, oppure per i possessori di un iPhone con problemi ad uno dei tasti in questione. Se siete interessati, potete scaricare gratuitamente vHome dalla repository di BigBoss in Cydia. Per l’installazione di questo programma è richiesto un dispositivo jailbroken (scopri se e come puoi fare il jailbreak al tuo iPhone cliccando qui) ed è necessaria una connessione ad Internet per il download del pacchetto. Questo tweak è compatibile con iOS 7 e successive versioni del sistema operativo mobile di Apple.

Source

Facebook? Addio!

9 agosto 2014 Nessun commento

State tranquilli, non sta succedendo nulla di strano, il più famoso social network che conoscete non sparisce. Il titolo? Ah si, giusto, in effetti, è la gente che sparisce da Facebook, lo sapete?

 
Magari non sarà al caso vostro o, invece, vi state ritrovando in molti. Discussioni di questo genere ormai se ne contano tutti i giorni, basta dare una piccola controllata all’elenco degli amici per scoprire che molti di loro non sono più utenti registrati. Ma cosa sta succedendo? Bloccati dal sistema, credenziali smarrite o cancellazione volontaria?
I social network, reti sociali letteralmente, sono nati come forma di aggregazione tra persone che non necessariamente si conoscono ma che, in qualche modo, hanno un qualcosa che gli accomuna. In particolare, il gigante blu è nato come forma di contatto tra conoscenti che frequentavano la stessa scuola, successivamente come luogo di ritrovo di amicizie perdute e poi, al giorno d’oggi chiamato internet 2.0 (o forse era 3.0?!?), come un luogo dove la gente si conosce e, purtroppo, inizia a vivere una vita parallela a quella reale, non definibile virtuale, dove ha personalità, modi di fare, abitudini e quant’altro che le conferiscono una vera e propria identità. Non stiamo parlando di fakes, tutt’altro. Parliamo di persone vere a cui piace vivere nel virtuale emozioni ed esperienze, lasciando in qualche modo in secondo piano la vita reale che, spesso, è completamente differente e distante da quella offerta al grande pubblico.

Non è una battuta di cattivo gusto ma la triste, cruda, scadente verità, la realtà delle cose così come stanno. Chi vive una vita irreale alla fine è come un fiore reciso che, prima o poi, è destinato ad appassire. Gli effetti più negativi si traducono in apaticità, asocialità, schizofrenia (=personalità doppia e diversa, quasi opposta da quella consueta), mancanza di appetito, difficoltà a relazionarsi con

Source